Una rara e costosissima Ferrari 250 GTO/64 si schianta a Goodwood

10610 0
10610 0

La Ferrari 250 GTO/64 Serie II del 1964 è stata prodotta in soli tre esemplari a Maranello. Va da sé che si tratta di un pezzo da collezione, rarissimo e costosissimo. Vederla schiantarsi con un muro, pur senza riportare danni troppo gravi, è quindi un colpo al cuore e sicuramente al portafogli.

E’ ciò che è successo al Goodwood Revival. Come ogni anno a settembre, sul tracciato inglese si sono dati appuntamento proprietari e collezionisti di auto uniche e leggendarie. Un’occasione di ritrovo fra appassionati, ma anche la possibilità di portare in pista i bolidi.

Non sempre, però, tutto fila liscio. Ne sa qualcosa Andy Newell, proprietario della 250 GTO/64. Durante le qualifiche della RAC Tourist Trophy, il pilota della Ferrari è stato protagonista di un incidente. Nel tentativo di sorpassare una Corvette Stingray e una Ferrari 250 LM, Newell ha commesso un errore. Non ha calcolato i giusti tempi di frenata, per evitare un tamponamento ha scartato a sinistra e a quel punto un sovrasterzo ha resto l’auto ingovernabile.

Dopo essere scivolata sul prato, la 250 GTO/64 ha colpito le protezioni con il lato destro. I danni, a prima vista, non sono parsi gravissimi anche se sono evidenti. Quando però si parla di una vettura valutata fra i 25 e i 35 milioni di dollari, ogni minimo graffietto può chiamare esborsi importanti.

Ultima modifica: 11 Settembre 2017

In questo articolo