X-Bow GT-XR: la prima supercar da strada del marchio di moto KTM

1367 0
1367 0

L’azienda austriaca KTM, celebre per il suo catalogo di motociclette, ha presentato il suo primo modello di automobile sportiva stradale. Si chiama KTM X-Bow GT-XR ed è l’erede di altri due prodotti a quattro ruote sviluppati nel passato da KTM, ossia l’auto da pista X-Bow del 2008 e, in maniera più evidente, la X-Bow GT2, altra auto da corsa proposta nel 2020.

La KTM X-Bow GT-XR ha una monoscocca in fibra di carbonio e lo stesso materiale è stato utilizzato per realizzare il corpo vettura e tutti gli interni. Va da sé che la fibra di carbonio contribuisce a mantenere limitato il peso: solo 1.250 chili a vuoto.

KTM X-Bow GT-XR 7
KTM X-Bow GT-XR (Foto: KTM)

L’auto di KTM si muove grazie a un motore turbo da 2,5 litri firmato Audi, in grado di erogare fino a 499 cavalli e 581 Nm di coppia. La trazione è posteriore ed è gestita da un cambio automatico a doppia frizione e 7 rapporti. L’auto scatta da 0 a 100 km/h in 3,4 secondi e la velocità massima si attesta sui 280 km/h.

Le ruote anteriore sono da 19 pollici, mentre quelle posteriori da 20. Due sono i posti in cabina, a cui si accede tramite il tettuccio, come sui caccia. I sedili sono avvolgenti, in fibra di carbonio rifinita in Alcantara.

KTM X-Bow GT-XR 9
KTM X-Bow GT-XR (Foto: KTM)

La KTM X-Bow GT-XR viene prodotta nello stabilimento dell’azienda a Graz, in Austria. Sono previste massimo 100 unità all’anno. Il listino parte da 284.900 euro e le prime consegne sono previste per il 2023.

Ultima modifica: 10 Settembre 2022

In questo articolo