Vendite Lamborghini: gran successo nel primo semestre 2017

3499 0
3499 0

Il mercato delle supercar non conosce crisi. Lo sanno bene quelli di Lamborghini, che hanno registrato dati di vendita molto positivi in questi primi sei mesi del 2017. Vendite che interessano tutto il mondo, con ben 2.091 consegne in un semestre, il 4% in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

HURACAN E AVENTADOR LE REGINE
La portabandiera di questo successo è certamente la Huracan, con 1.400 unità ricevute dai clienti fra gennaio e giugno 2017 (+2%), arrivando al notevole traguardo degli 8mila esemplari prodotti in appena tre anni di vita.

Leggi anche: Lamborghini Huracan Performante alla Bull Light Night a Modena

Anche la Aventador si rende protagonista, con 691 modelli consegnati, che rappresentano un bel +7% rispetto all’anno passato. Tra l’altro proprio in queste settimane è in corso la produzione dell’esemplare numero 7.000.

Leggi anche: Lamborghini Aventador S, non un semplice aggiornamento

UNA FABBRICA PIÙ GRANDE GRAZIE ALLA URUS
Mentre le vendite segnano un incremento più che incoraggiante, Lamborghini non si adagia e anzi procede con i lavori di ampliamento dello storico polo produttivo di Sant’Agata Bolognese. Si passerà presto dagli attuali 80mila metri quadri ai 160mila metri quadri della post ristrutturazione. Tale ingrandimento è dettato dall’esigenza di mettere in produzione l’inedito SUV Urus, che vedrà la luce nel 2018.

Leggi anche: Lamborghini Urus, la produzione del SUV inizierà ad aprile | GALLERY

Da segnalare l’efficienza energetica della nuova palazzina adibita agli uffici, già inaugurata alla presenza del sindaco di Sant’Agata, Giuseppe Vicinelli. L’edificio ha infatti ottenuto il miglior punteggio mai registrato in Italia (92 punti) nella certificazione LEED Platinum (Leadership in Energy and Environmental Design), il più importante standard mondiale dedicato alla certificazione energetica e ambientale per l’edilizia.

400 POSTI DI LAVORO IN PIÙ
Tutto questo si accompagna alla buona notizia di una notevole crescita occupazionale per l’azienda del Toro. Nel corso di giugno ha infatti definito l’assunzione di 400 nuovi lavoratori con contratto a tempo indeterminato, destinati alla catena produttiva della Urus. Con questa operazione Lamborghini è arrivata a 1.500 dipendenti, il doppio rispetto a dieci anni fa.

Ultima modifica: 18 Luglio 2017