Ubriachi al lavoro, Bmw interrompe la produzione 40 minuti

4055 0
4055 0

Il quotidiano tedesco Merkur ha riportato che due dipendenti Bmw della fabbrica di Monaco di Baviera si sono presentati ubriachi e sotto l’effetto di sostanze stupefacenti al lavoro. I due, operai della catena di montaggio, erano talmente impossibilitati dal lavorare che a un certo punto sono sostanzialmente svenuti. I colleghi hanno sollecitato l’intervento del medico d’urgenza della fabbrica e i due lavoratori sono stati trasportati all’ospedale.

Questa situazione ha causato l’interruzione della catena produttiva alla fabbrica Bmw per 40 minuti e un danno, secondo quanto affermato da un portavoce della Casa, a cinque cifre. L’incidente svelato dal giornale tedesco è avvenuto all’inizio del mese alla fabbrica di Monaco di Baviera dove vengono assemblate le Serie 3 berline e station wagon e le M4.

Si tratta della prima volta nella storia della Casa tedesca che la linea di produzione deve essere interrotta per le condizioni di ubriachezza e alterazione da sostanze stupefacenti di due dipendenti. Un fatto di estrema gravità che l’azienda ha preso molto sul serio, perché comunque il lavoro alla catena di montaggio con macchinari pesanti e pericolosi poteva creare problemi a loro stessi e ai colleghi. Al momento non si hanno notizie su quali provvedimenti siano stati adottati nei confronti dei due operai.

Ultima modifica: 21 Marzo 2017