The Future Is NEUTRAL: Renault lancia una società dedicata all’economia circolare

887 0
887 0

Il Gruppo Renault ha annunciato la creazione di una nuova divisione dedicata esclusivamente all’economia circolare. Si chiama The Future Is NEUTRAL e opererà lungo tutta la catena del valore del Gruppo Renault per realizzare un efficiente sistema di utilizzo delle risorse, rivolgendosi anche a realtà del mondo dell’auto esterne al gruppo.

La mossa della casa francese si inserisce in una strategia dedicata ad affrontare una situazione mondiale caratterizzata da fattori come la transizione energetica, la scarsità delle risorse e dall’inflazione dei prezzi delle materie prime. The Future Is NEUTRAL si occuperà dunque di progettare e sviluppare soluzioni tecnologiche e industriali per aumentare considerevolmente l’utilizzo di materiali riciclati nell’industria automobilistica.

L’amministratore delegato del Gruppo Renault, Luca De Meo, così ha commentato il lancio della nuova divisione: “Oggi facciamo un altro passo nel nostro impegno per l’economia circolare. Alcune nostre filiali hanno già dimostrato la nostra capacità di generare attività che creano valore economico, sociale e ambientale durante tutto il ciclo di vita del veicolo […] La nostra ambizione è portare il riciclo in una nuova era e diventare leader europei nell’economia circolare automobilistica”.

The Future Is NEUTRAL - Renault lancia una società dedicata all'economia circolare
(Foto: Renault)

L’idea alla base è semplice: creare auto dalle auto, usare i veicoli come materia prima per nuovi veicoli. Ogni anno in Europa, infatti, più di 11 milioni di veicoli, costituiti per l’85% da materiali riciclabili, giungono alla fine della loro vita. Si tratta di risorse poco o per nulla sfruttate. I nuovi modelli, infatti, sono realizzati con solo il 20-30% di materiale riciclato proveniente da settori esterni all’industria automobilistica (metallurgia ed edilizia su tutti). The Future Is NEUTRAL ha come obiettivo il mantenimento del valore di parti e materiali il più a lungo possibile, aumentando la percentuale di materiale riciclato nella produzione dei nuovi modelli, attingendo anche e soprattutto dalla stessa industria automobilistica.

Leggi anche: De Meo «Renault programma di essere elettrica dal 2030, ma dobbiamo darci anche un piano B»

Il CEO di The Future Is NEUTRAL, Jean-Philippe Bahuaud, spiega: “Nel settore automobilistico, la prima risorsa sottosfruttata è l’auto stessa, che è composta per oltre l’85% da metallo e plastica. The Future Is NEUTRAL riunisce le competenze per convertire questo potenziale in nuove leve di crescita”.

Ultima modifica: 17 Ottobre 2022