Tesla abbassa i prezzi dei suoi modelli più potenti

2663 0
2663 0

Tesla fa una bella sorpresa ai suoi clienti abbassando i prezzi dei modelli più potenti della gamma. Sono scesi i costi delle batterie da 100 kWh e allora Elon Musk ha operato questa scelta, di grande trasparenza. La Model 3, recentemente lanciata per il mercato di massa, è l’auto del momento, ma la Casa non trascura il resto della gamma. I prezzi delle Model S e Model X sono stati riportati ai livelli di aprile, quando subirono un aumento.

Ora la Model S 100D passa da 97.500 a 94mila dollari, la S P100D da 140mila a 135mila. Per quanto riguarda la Model X 100D si scende da 99.500 a 96mila dollari, la X P100D da 145 a 140mila. Rispetto ad aprile, però, le auto avranno più optional di serie.

Le consegne di alcuni modelli hanno subito dei rallentamenti dovuti proprio alla produzione di queste batterie. Per questo motivo, Tesla ha deciso di offrire vantaggi anche a chi aveva acquistato le auto senza questi sconti. La strategia dell’abbassamento prezzi non è un inedito per la compagnia di Elon Musk. Tempo fa, avevano riguardato Tesla Model X 75 D. Grazie ai margini di guadagno cresciuti, la Casa californiana aveva abbassato il prezzo di tremila dollari.

Ultima modifica: 1 Settembre 2017