Terre di Canossa 2021, la prima tappa

585 0
585 0

Dalle 8.30 di mattina le vie del centro storico di Salsomaggiore si animano al passaggio delle Ferrari moderne e delle “vecchie signore a quattro ruote”.

Le auto vengono esposte davanti alle Terme Berzieri e si incolonnano in attesa del via. Alle 9 in punto il tricolore sventola e parte la gara.

Dopo lo start, gli equipaggi si dirigono verso i tornanti dell’Appennino Tosco- Emiliano, ricchi di fascino e di curve a gomito seguendo per lunghi tratti la via Francigena. 

Ci si emoziona sulle strade della Parma-Berceto, la prima gara di Enzo Ferrari, e poi si prosegue nei verdi brillanti della primavera prorompente verso le salite del Passo della Cisa, dove ci si sfida in una serie di impegnative prove a cronometro.  Un piccolo break proprio sul Passo e poi, una volta ridiscesi, si attraversa il caratteristico centro di Pontremoli con i suoi stretti vicoli, per giungere al controllo timbro nella centrale piazza della Repubblica.

Ancora pochi chilometri e poi la meritata pausa nella rilassante cornice delle verdi colline dell’entroterra di Massa-Carrara.

Si riparte in direzione del Passo del Rastrello con i suoi sfidanti tornanti e le impegnative salite immerse in un contesto da cartolina.

Poi come d’incanto il paesaggio si apre sulle Cinque Terre con le strade a picco sul mare con lo sguardo che si perde nelle sfumature di blu. 

Si giunge poi a La Spezia per il sempre speciale ed emozionante passaggio all’interno dell’Arsenale Militare Marittimo, un’occasione davvero unica offerta ai partecipanti di ammirare un’eccellenza italiana. L’Arsenale rappresenta ancora oggi una delle principali basi della Marina Militare, oltre che un centro di eccellenza nella manutenzione dei vascelli.

Qui ogni anno abili artigiani eseguono la minuziosa manutenzione dei velieri storici, primo tra tutti la Nave Vespucci, il famoso veliero varato nel 1931 dalla Regia Marina e tutt’ora in servizio come nave scuola per gli allievi ufficiali. Memorabile fu l’incontro nel Mediterraneo con la portaerei USS Independence, nel 1962, che lampeggiò con il segnalatore luminoso: «Chi siete?», a cui fu risposto: «Nave scuola Amerigo Vespucci, Marina Militare Italiana». La nave statunitense ribatté: «Siete la più bella nave del mondo».

Da La Spezia ci si dirige a Lerici per un momento di relax immersi in uno dei più begli scorci del nostro Paese. Le auto vengono esposte in Piazza Garibaldi e sul molo, proprio ai piedi dell’imponente Castello.

E poi via, verso l’ultimo gruppo di prove della giornata sulla strada di Monte Marcello fino a Punta Bianca, per poi proseguire verso il borgo di Ameglia e Bocca di Magra.

Il programma di domani

La partenza di domani, sabato 22 Maggio è prevista in Piazza Marconi a Forte dei Marmi a partire dalle 8.30. Gli equipaggi attraverseranno i centri di Carrara, Massa e Castelnuovo Garfagnana per dirigersi poi verso Collodi, Lucca e tornare a Forte dei Marmi, attraverso il Monte Serra per le 17.30

Ultima modifica: 23 maggio 2021

In questo articolo