Tendenze di viaggio da tenere d’occhio nel 2021

1133 0
1133 0

Prevedere il futuro in questo periodo potrebbe essere un’ardua sfida, ma pianificare i giorni a venire è indispensabile. Poiché il capitolo unico del 2020 è finalmente alle nostre spalle, molti non vedono l’ora di ricominciare a viaggiare.

Non appena le persone lo riterranno sicuro, torneranno a viaggiare. Tuttavia, le abitudini di viaggio si adatteranno e si presenteranno in modalità e forme diverse da quelle a cui eravamo abituati prima. In base ai risultati del sondaggio, ai feedback ricevuti e all’evoluzione del settore del turismo, il leader europeo e società di noleggio camper, Indie Campers, operante nel Regno Unito dal 2018, prevede le seguenti tendenze di viaggio per 2021: 

Disintossicarsi dalla tecnologia, ristabilire il contatto con le persone e la natura

Considerando che il Regno Unito ha vissuto il distanziamento sociale per quasi un anno, il viaggio servirà a ristabilire i legami con la famiglia e gli amici intimi. Le persone si preoccuperanno maggiormente dei compagni di viaggio e non alla meta. Indie Campers ha notato questo cambiamento già nel 2020, poiché per la prima volta le famiglie sono diventati il ​​loro principale gruppo di clienti. Le persone hanno già iniziato a pianificare le gite focalizzandosi sull’esperienza di viaggio e sul modo per trascorrere il tempo libero in totale sicurezza.

Processed with VSCO with a6 preset

Esperienze di viaggio autentiche e significative

Ai viaggiatori non mancano di certo le attrazioni turistiche sovraffollate e le lobby rumorose degli hotel. Proprio per questo, l’idea viaggio rinascerà con il significato intrinseco di fuga dalla routine, opportunità per acquisire esperienze uniche e immergersi in una realtà diversa della quotidianità. La pandemia ha ulteriormente accelerato la necessità di esperienze più autentiche e sostenibili, con richieste record per la natura e le attività all’aperto. L’anno scorso, Indie Campers ha constatato che più persone non avevano mai provato il campeggio, poiché 2 viaggiatori su 3 hanno avuto la loro prima esperienza in camper proprio con la compagnia di noleggio. Inoltre, l’ accessibilità alle attività all’aperto è stata considerata uno dei principali fattori decisivi nella scelta della destinazione, con un aumento del 115% rispetto al 2019. 

Prenotazioni istantanee e flessibili

Modelli di lavoro più flessibili e la possibilità di lavorare da casa consentono a più persone di cercare esperienze al di fuori della normale stagione di viaggio, evitando così le masse. Un’altra cosa che il Covid ci ha insegnato è quella di adattarsi rapidamente al nuovo status quo e cogliere le opportunità che si presentano. Secondo Indie Campers, il periodo tra la prenotazione e la partenza è stato ridotto in media di 14 giorni (ridotto da 7 a 5 settimane di anticipo, in media). Questa tendenza dovrebbe continuare finché saranno in vigore alcune restrizioni di viaggio. Inoltre, la bassa prevedibilità richiede opzioni di prenotazione flessibili. Circa il 35% dei clienti della società di noleggio camper ha utilizzato l’opzione di cancellazione gratuita da quando la società l’ha introdotta nel 2020.

Viaggiare  nei dintorni su quattro ruote

Non è necessario viaggiare lontano per vivere avventure indimenticabili. Il desiderio per i viaggi locali non si è esaurtio, poiché c’è ancora molto da scoprire percorrendo la strada nei nostri cortili. Indie Campers riporta che le prenotazioni britanniche nel Regno Unito sono aumentate del 314% nel 2020, rispetto al 2019. Inoltre, i viaggi locali sono visti come viaggi responsabili e con un impatto reale, in quanto è uno dei fattori principali che consentiranno la ripresa delle economie regionali e locali. La combinazione di facilità, sicurezza e autenticità del viaggio su strada si adatta perfettamente alle esigenze di comfort della maggior parte dei viaggiatori in questi tempi imprevedibili.

Ultima modifica: 9 Febbraio 2021

In questo articolo