Porsche restaurate, ecco la più bella per il 2022

1175 0
1175 0

Dopo avere utilizzato in passato il palcoscenico della manifestazione padovana Auto Moto d’Epoca, Porsche Italia celebra i primi tre classificati del Concorso di Restauro Porsche Classic 2022 nel contesto del Porsche Festival, l’evento che per il secondo anno consecutivo ha riunito al Porsche Experience Center Franciacorta migliaia di appassionati del Marchio.

Concorso di Restauro Porsche Classic 2022 8

Teatro della premiazione il Porsche People Excellence Center, operativo dallo scorso mese di marzo e l’unico al mondo presente all’interno di un Porsche Experience Center. Durante l’anno, la struttura offre corsi di aggiornamento per il personale tecnico e commerciale, conquistandosi anche il titolo di unico centro di formazione Porsche Classic in Europa oltre a quello della Casa Madre di Stoccarda.

Vince la 356 Speedster del 1956 restaurata dal Centro Porsche Milano Est

Il Concorso di Restauro organizzato dalla filiale italiana della casa di Zuffenhausen è rivolto a concessionarie e officine autorizzate Porsche che nei mesi precedenti hanno realizzato il restauro di una vettura Classic. Allo scadere del tempo a disposizione, una giuria di esperti ne valuta il risultato, controllando qualità degli interventi, stato della vettura prima del restauro, originalità di tutti i componenti utilizzati e conformità dell’esemplare alle caratteristiche costruttive del modello.

Seconda classificata: 911 2.4 E del 1972 restaurata dal Centro Assistenza Porsche Padova Est

A seguito dell’accurato esame effettuato dalla giuria – composta da Pietro Innocenti, Amministratore Delegato di Porsche Italia, da David Giudici, Direttore delle testate Ruoteclassiche e AutoItaliana, e da Andrea Gruppach, Presidente della Federazione Italiana Porsche Club – è stata decretata vincitrice della settima edizione del Concorso la magnifica 356 Speedster Super del 1956 restaurata dal Centro Porsche Milano Est, uno dei quattro Partner Classic presenti sul territorio italiano, che conferma la specializzazione relativa alle operazioni di manutenzione e restauro delle Porsche d’epoca.

Terza classificata: 911 2.2 T Targa del 1970 restaurata dal Centro Porsche Latina

L’auto, di provenienza USA, mostrava i segni di un passato corsaiolo, fatto di riparazioni approssimative, con parti di carrozzeria in vetroresina fissate con rivetti. Per rendere la Speedster ancora più esclusiva, il cliente ha chiesto di realizzare una valigia in pelle della stessa tinta degli interni, da posizionare nel cofano anteriore tra ruota di scorta e serbatoio. Un bagaglio che abili artigiani hanno realizzato sulla base delle indicazioni degli specialisti del Centro Porsche Milano Est.

Il podio

Al secondo posto si è classificata la 911 2.4 E, immatricolata nel 1972 e dotata dei sedili sportivi Recaro originali, iscritta al Concorso da un altro titolato Partner Classic, il Centro Assistenza Porsche Padova Est, seguita, sul terzo gradino del podio, dalla 911 2.2 T Targa del 1970 riportata al suo antico splendore dal Centro Porsche Latina, entrambe di colore Avorio Chiaro.

Tutte e tre le auto che si sono aggiudicate i primi posti hanno subito un restauro totale, partendo dalla sverniciatura profonda della carrozzeria, riportata al metallo, e dalla sostituzione di tutti i laminati deteriorati fino alla completa revisione di meccanica, ciclistica e interni.

La giuria di esperti esegue un accurato esame delle vetture

Ultima modifica: 6 Ottobre 2022

In questo articolo