Polo Arlecchino: il ritorno in Olanda

2651 0
2651 0

In Olanda è possibile ammirare una versione moderna di una piccola icona a quattro ruote degli anni Novanta. Parliamo della Volkswagen Polo Arlecchino, stravagante e coloratissimo modello prodotto nel 1995 e oggi riproposto in chiave moderna dalla divisione olandese di Volkswagen, la cui carrozzeria è rivestita con gli stessi colori di 25 anni fa, blu, giallo, rosso e verde.

Si tratta di un mero esercizio di stile, un omaggio a un modello che nacque senza troppe ambizioni, ma che riuscì a costruirsi un ampio bacino di appassionati, fino ad essere venduto in ben 3.086 unità in tutta Europa.

Inizialmente, infatti, Volkswagen pianificò una produzione limitata a soli mille esemplari. La domanda crescente, soprattutto nel Regno Unito, convinse i vertici dell’azienda ad aumentare i numeri. Nel 1999 la Polo Arlecchino venne mandata in pensione e si pensò di riproporre la livrea colorata sulla Golf. Ma non ebbe lo stesso successo della sorella utilitaria.

I quattro colori che rivestivano la carrozzeria erano mescolati casualmente su ogni modello e il cliente non poteva scegliere: cofano, portellone, portiere, paraurti e specchietti avevano sempre colori diversi. All’interno, la Polo Arlecchino del 1995, aveva un pacchetto di rivestimenti speciali chiamato Joker, con inserti colorati come l’esterno.

La Polo Arlecchino 2021 mantiene solo la livrea della carrozzeria: interni e, ovviamente, il design e le dotazioni tecnologiche sono tutti appartenenti alla Polo dei nostri giorni.

Come già accennato, la nuova Polo Arlecchino non ha per ora un fine commerciale, ma è solo un omaggio al modello di 25 anni fa.

Ultima modifica: 19 Gennaio 2021