Polestar in espansione: raddoppiare gli showroom e attaccare nuovi mercati

1157 0
1157 0

Polestar, il produttore di auto elettriche di proprietà della cinese Geely con sede in Svezia, ha fatto sapere di avere intenzione di raddoppiare il numero dei propri showroom nei paesi dove già opera e di provare ad attaccare i mercati di Asia e Medio Oriente.

L’annuncio è stato fatto dallo stesso amministratore delegato di Polestar, Thomas Ingenlath, il quale ha spiegato a Reuters che stanno esaminando nuove possibilità nella zona dell’Asia che si affaccia al Pacifico, oltre che nel prolifico bacino, per le auto di lusso, del Medio Oriente. Al momento la Polestar 2, la prima e per ora unica auto elettrica del marchio, è venduta in Cina, Europa e Stati Uniti (fra l’altro con già ottimi riscontri di pubblico e critica).

“Raddoppieremo la quantità di spazi che abbiamo oggi entro la fine dell’anno” ha affermato Thomas Ingenlath, “Questo numero continuerà a crescere rapidamente mentre cerchiamo di raddoppiare il numero di mercati nei prossimi 18-24 mesi”.

Polestar ha all’attivo attualmente 23 showroom in tutto il mondo e prevede di arrivare a 45 entro la fine del 2020.

Ultima modifica: 22 Settembre 2020