Nissan Z: due Racing Concept alla 24 Ore del Fuji

270 0
270 0

All’edizione 2022 della Super Taikyu Series, la 24 Ore del Fuji, in Giappone, Nissan ha fatto gareggiare due Nissan Z Racing Concept, basate sulla variante di serie più muscolosa dell’iconica sportiva giapponese. Una delle due auto aveva un normale motore a benzina, mentre l’altra era alimentata da un carburante a zero emissioni.

Leggi anche: Nissan Z GT500: la nuova auto da corsa della serie giapponese Super GT

Le due Nissan Z Racing Concept si presentavano in pista con un pacchetto di modifiche da gara: cofano accessoriato con prese d’arida, estensioni aerodinamiche per i parafanghi, cerchi in lega Rays a otto razze, alettone posteriore. All’interno si trovavano roll-bar e sedili da corsa Sabelt. Il modello a benzina, con il numero 244, aveva una grafica Nismo rossa, mentre quello a carburante verde, numero 230, sfoggiava una grafica blu.

La Nissan Z Racing Concept 244 era in mano alla squadra corse Max Racing ed è riuscita a concludere la 24 Ore del Fuji al nono posto assoluto, dopo aver percorso 707 giri di pista. L’altra Nissan Z Racing Concept, guidata dal team NISMO, è riuscita invece a completare solo 502 giri, a causa di alcuni problemi meccanici durante la gara.

Analogamente a molte altre aziende automobilistiche, Nissan vede la partecipazione agli sport motoristici come un’opportunità per provare, testare, mettere a punto le migliori tecnologie da trasferire poi nel catalogo ufficiale. In particolare, la 24 Ore del Fuji è stata l’occasione per sperimentare i carburanti a zero emissioni, che potrebbero, secondo Nissan e anche secondo altri marchi, prolungare la vita dei tradizionali motori termici.

Ultima modifica: 8 giugno 2022

In questo articolo