McLaren cambierà le denominazione delle Ultimate Series

1582 0
1582 0

McLaren ha deciso di cambiare la denominazione delle sue Ultimate Series. La Senna, che sarà ovviamente in mostra al Salone di Ginevra, è stata l’apripista. La Casa di Woking ha infatti intenzione di dotare la sua serie più esclusiva con nomi veri e non sigle alfanumeriche. Queste rimarranno per quanto riguarda la Sport e le Super Series. Questi modelli continueranno ad avere sigle che identificano la loro potenza.

Con la Senna si è voluto omaggiare il pilota più iconico della storia McLaren. Nonché uno dei migliori di tutti i tempi in Formula Uno. Il bacino dal quale possono pescare a Woking è enorme da questo punto di vista. Le monoposto McLaren sono state guidate da fior di campioni, nel corso degli anni. Alain Prost, ad esempio, ha conquistato tre titoli mondiali alla sua guida. Mika Hakkinen, che è “brand ambassador” McLaren, ne ha vinti due.

Poi tanti altri come Nicky Lauda (che però adesso è molto legato a Mercedes come Lewis Hamilton, a sua volta iridato su McLaren). Oppure James Hunt, Emerson Fittipaldi, fra gli altri campioni del mondo.

McLaren BP23
McLaren BP23

McLaren sta sviluppando la BP23. Una supercar a tre posti con guidatore in posizione centrale e due passeggeri alle sue spalle. Ispirata alla F1, potrebbe essere il prossimo modello Ultimate Series con un nome reale.

 

Ultima modifica: 1 Marzo 2018