Da Mansory la Mercedes-AMG G63 antiproiettile

2928 0
2928 0

Il debutto sarebbe dovuto avvenire al Salone di Ginevra 2020, annullato causa coronavirus. Parliamo di una Mercedes-AMG G63 ritoccata dalle sapienti mani di Mansory, celebre preparatore svizzero che in questo caso ha voluto rendere il grande SUV tedesco un veicolo a prova di proiettile.

Leggi anche: Brabus 800 Adventure XLP: la AMG G63 in versione pick-up da 800 cavalli

Mercedes-AMG G63 Armored Mansory 2
Mercedes-AMG G63 Armored Mansory (Foto: Mansory)

Mansory ha battezzato questo veicolo G63 Armored e si tratta appunto di una G63 blindata per la quale si è cercato di mantenere alto il grado di stile e lusso. Il livello di conversione corazzata è a scelta dell’acquirente: disponibile lo standard VPAM4 o VPAM7 (entrambe blindature “leggere”).

Mercedes-AMG G63 Armored Mansory 8
Mercedes-AMG G63 Armored Mansory (Foto: Mansory)

In ogni caso, la Mercedes-AMG G63 Armored di Mansory viene fornita con un pacchetto personalizzato che comprende un corpo rivestito di fibra di carbonio in vista e numerosi ritocchi esterni che danno un’aria ancora più aggressiva al già imponente veicolo. Qualche esempio: cofano rinforzato, paraurti ingrossati e personalizzati, una bull bar sul frontale e luci di emergenza (simili a quelle dei veicoli della polizia statunitense) sempre sul davanti.

Per gli interni i clienti hanno a disposizione un vasto catalogo di allestimenti, tutti extralusso.

Mercedes-AMG G63 Armored Mansory 6
Mercedes-AMG G63 Armored Mansory (Foto: Mansory)

Ovviamente, Mansory propone anche ritocchi alle prestazioni della sua Mercedes-AMG G63 Armored, che vanno a compensare l’inevitabile aggiunta di peso dovuta alla blindatura. Il motore è uno, il V8 twin-turbo da 4,0 litri firmato AMG, ma è disponibile in due varianti, una da 700 e una da 800 cavalli di potenza.

Ultima modifica: 13 Marzo 2020

In questo articolo