Land Rover progetta un futuro senza pelle di animale per gli interni delle auto

14881 0
14881 0

La tradizione vuole che la pelle sia il materiale privilegiato per arricchire gli interni di un’auto di lusso. Ma forse le cose stanno cambiando, grazie ad alcune case automobilistiche che stanno guardando a un futuro fatto di materiali alternativi, più sostenibili ma anche altrettanto esclusivi. Come per esempio Jaguar Land Rover, che sta offrendo una diversa opzione di tappezzeria di lusso proprio sulla nuova Range Rover Velar.

Leggi anche: Range Rover Velar come va su strada. Bellezza ed efficienza in offroad

UN’ALTERNATIVA PREMIUM DALL’AUSTRALIA
Il materiale in questione, una sorta di tessuto scamosciato, è offerto nel listino Velar a un prezzo superiore alla pelle standard dell’allestimento R-Dynamic SE e al di sotto della pelle top di gamma Windsor. Viene descritto come “a premium alternative to leather” (un’alternativa premium alla pelle) ed è un misto di lana proveniente dall’Australia e dalla Nuova Zelanda combinato con un materiale in plastica riciclata. La realizzazione è affidata alla danese Kvdrat.

UN PRIMO PASSO PER UN FUTURO SENZA PELLE
Non si tratta di voci di corridoio: in Jaguar Land Rover stanno compiendo davvero piccoli passi per eliminare l’utilizzo di materiali provenienti dall’uccisione degli animali. È stato lo stesso Gerry McGovern, celebre capo del design del gruppo inglese, a spiegare in un’intervista a Drive il loro progetto: “L’atteggiamento nei confronti dei sottoprodotti di origine animale sta cambiando. Tutto il mondo del lusso sta diventando più sofisticato”. Secondo McGovern la spinta arriva dagli stessi clienti, che cercano un modo diverso di avere il lusso senza impattare sull’ambiente.

“Personalmente”, ha aggiunto McGovern, “sarei molto lieto di allontanarmi dalla pelle domani. Non mi piace il fatto che si debbano macellare così tanti capi per creare il nostro cuoio”.

Ultima modifica: 8 Agosto 2017