Lamborghini vince il secondo titolo GT World Challenge America a Sebring

1276 0
1276 0

Bis a Sebring. Il Lamborghini Factory Driver Andrea Caldarelli vince per il secondo anno consecutivo il titolo piloti Fanatec GT World Challenge America powered by Aws, grazie alla doppietta conquistata a Sebring con Michele Beretta al volante della Huracán GT3 Evo n. 1 del team K-Pax Racing. La scuderia statunitense, inoltre, regala a Lamborghini Squadra Corse il secondo titolo team in due stagioni, dopo il successo del 2021.

Lamborghini GT3 EVO K-Pax - GTWC America - Sebring

Beretta inaugura il fine settimana facendo segnare la pole position nella prima sessione di qualifica, con un tempo di 2:00.298; in gara 1 il Lamborghini GT3 Junior Driver scatta bene dalla prima posizione e prende subito il comando, distanziando la BMW M4 GT3 n. 96. A metà gara Beretta lascia il volante della Huracán n. 1 a Caldarelli, che incrementa il vantaggio sugli inseguitori: alla bandiera a scacchi il pilota abruzzese taglia il traguardo con oltre 25 secondi di vantaggio sulla BMW n. 96, inseguita dalla Huracán n. 3 di Misha Goikhberg e Jordan Pepper, terzi sul podio.

In gara 2 Caldarelli scatta dalla terza posizione in griglia, davanti a Pepper, con cui mette in scena un bel duello durante il primo giro. Nonostante gli attacchi del pilota sudafricano Caldarelli mantiene il terzo posto fino al pit stop di metà gara, quando lascia il volante a Beretta, che rientra in testa e mantiene la posizione fino alla bandiera a scacchi. Grazie al doppio successo ottenuto al Sebring International Raceway Caldarelli viene incoronato campione per il secondo anno consecutivo con una gara di anticipo, in attesa della 8 Ore di Indianapolis in programma per domenica 9 ottobre.

Le parole di Andrea Caldarelli 

Sono veramente felice per il team e per tutti i ragazzi che ci supportano dal quartier generale di Sant’Agata Bolognese. Per vincere il titolo una seconda volta è veramente servito molto impegno; in questa stagione abbiamo avuto due weekend senza vittorie ma nelle ultime due settimane abbiamo lavorato sodo e questo è il risultato”.

Leggi ora: Lamborghini LMDh, prima immagine e motore V8 ibrido per il bolide per la 24 ore di Le Mans

Ultima modifica: 26 Settembre 2022

In questo articolo