Giornata della Terra, Lamborghini riceve il premio Green Star 2021

250 0
250 0

In occasione dell’Earth Day, la giornata mondiale dedicata alla Terra, Lamborghini riceve il premio Green Star 2021, classificandosi tra le aziende più sostenibili d’Italia. L’award è conferito ogni anno dall’Istituto tedesco qualità ITQF in collaborazione con l’Istituto per Management e Ricerca Economica IMWF di Amburgo, che stabiliscono, attraverso una complessa e accurata ricerca online, quali sono le aziende che più si sono impegnate attraverso strategie di green economy, con il preciso intento di minimizzare l’impatto industriale nel pieno rispetto dell’ambiente e della società.

Accanto a questo importante riconoscimento, Lamborghini partecipa attivamente all’iniziativa #Project1Hour, che il Gruppo Volkswagen ha organizzato attraverso una campagna globale e coinvolto i suoi oltre 660.000 dipendenti nel mondo, per riflettere sul cambiamento climatico e sull’impatto che i nostri comportamenti e le nostre abitudini hanno sul pianeta.

In sostegno di questo progetto Lamborghini promuove oggi un talk digitale aperto alle sue 1.800 persone, tenuto da due esperti di cambiamenti climatici: Silvia Torresan, Dottoressa di ricerca in Scienza e gestione dei cambiamenti climatici presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia e co-direttrice della Divisione Analisi di Rischio e Strategie di Adattamento (RAAS) presso il centro CMCC (Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici); Luca Bracali, fotografo, regista, esploratore e ambasciatore a vita di “Save the Planet”. Il talk di oggi si inserisce nell’ambito delle varie iniziative di sensibilizzazione ed educazione ambientale promosse dall’Azienda per i suoi dipendenti, come per es. le campagne di comunicazione interna e i vari eventi organizzati al Parco Lamborghini.

Le parole di Stephan Winkelmann, Presidente e CEO di Automobili Lamborghini

Il Green Star Award e il nostro contributo alla campagna #Project1hour sono l’ulteriore testimonianza di un impegno che l’azienda porta avanti con grande senso di responsabilità già dal 2009 e che ha condotto, attraverso continui investimenti sul fronte industriale, al conseguimento della certificazione di azienda CO2 neutrale nel 2015, mantenuta anche in seguito all’ampliamento del sito produttivo degli ultimi anni. Oggi siamo impegnati nella definizione di una strategia, che vedrà presto un annuncio ufficiale e che ci porterà ad una accelerazione dei nostri impegni sul fronte della sostenibilità ambientale. Vogliamo dare risposte concrete, attraverso significative innovazioni, al momento di profonda trasformazione che sta interessando l’industria automobilistica nel suo complesso. Siamo convinti che le nostre decisioni come azienda, ma anche come individui, possano fare la differenza, per noi e per le nostre generazioni future.”

Giornata della Terra, Lamborghini riceve il premio Green Star 2021 - 3

Le azioni di Lamborghini sul fronte della sostenibilità ambientale

Automobili Lamborghini persegue una specifica strategia di business improntata su un programma di responsabilità etica di impresa. L’obiettivo dell’Azienda è infatti quello di creare valore attraverso azioni responsabili verso il mondo in cui opera e contribuire così a uno sviluppo sostenibile dell’Economia e della Società con una costante cura dell’Ecologia.

Il progetto di sostenibilità Lamborghini ha preso avvio dal 2009 e ha raggiunto negli anni una serie di traguardi importanti:

  • 2009: Lamborghini è la prima e unica azienda italiana nel settore automotive ad ottenere la certificazione ambientale EMAS
  • 2010: inaugurazione di uno dei più grandi impianti fotovoltaici del settore industriale in Emilia-Romagna che copre un’area di 15.000 mq e garantisce una riduzione delle emissioni di CO2 pari a 1.000 tonnellate l’anno.
  • 2011: inaugurazione del “Parco Lamborghini”, un’iniziativa ambientale e pionieristica realizzata in collaborazione con la comunità di Sant’Agata Bolognese e le università di Bologna, Bolzano e Monaco. Questo progetto ha previsto la piantumazione di 10.000 querce.
  • 2012: inaugurazione dell’edificio dedicato specificatamente allo sviluppo dei prototipi e delle vetture pre-serie. Il primo edificio multipiano industriale in Italia progettato per ottenere la classe energetica A.
  • 2015: implementazione dei nuovi sistemi di trigenerazione e teleriscaldamento; due dei progetti principali sostenuti dall’azienda di Sant’Agata Bolognese per ottenere la certificazione “CO2 neutrale” per l’intero stabilimento. Il solo sistema di teleriscaldamento, che distribuisce acqua calda all’interno della fabbrica da un impianto di cogenerazione alimentato a bio gas, permette un risparmio di circa 1800 tonnellate di CO2 ogni anno.
  • 2016: installazione di un apiario per iniziare un’attività di Biomonitoraggio Ambientale con le Api all’interno del Parco Lamborghini. Oltre alle finalità ecologiche e di monitoraggio dei livelli di inquinamento del territorio che circonda il sito produttivo di Sant’Agata Bolognese, viene prodotto miele certificato a marchio Lamborghini, distribuito annualmente ai dipendenti.
  • 2017: inaugurazione della Torre 1963, la palazzina uffici che ha ottenuto il record di punteggio in Italia (92 pt) nella certificazione LEED Platinum (Leadership in Energy and Environmental Design), il più alto standard internazionale di certificazione energetica e ambientale per l’edilizia.
  • 2018: con l’espansione del sito produttivo di Sant’Agata Bolognese (da 80.000 mq a 160.000 mq), a seguito del lancio del progetto Urus, l’intero stabilimento ha mantenuto invariata la certificazione CO2 neutrale ottenuta nel 2015 grazie a un progetto di ampliamento che ha sempre rispettato gli impegni presi sul piano della sostenibilità ambientale.
  • 2019: implementazione di un nuovo stabilimento di verniciatura Urus che ha permesso una riduzione del 30% dell’utilizzo del suolo rispetto a un impianto di verniciatura paragonabile. Il 95% dei colori utilizzati sono a base acqua e attraverso la tecnologia E-Cube, che consente di catturare l’overspray durante il processo di verniciatura, il consumo di acqua per la filtrazione dell’aria è ridotto a zero.
  • Dal 2019 la mensa aziendale è diventata plastic free.
  • 2020: gestione efficiente delle risorse, approvvigionamento di energia da fonti rinnovabili, tutela della biodiversità e riciclo dei materiali.

Questi sono solo alcuni dei traguardi, raggiunti nel corso del 2020, che puntano a rispondere alle nuove sfide globali per un futuro più sostenibile. A questo si aggiunge l’istituzione di una nuova “Sustainability Task Force”, un gruppo di lavoro interdipartimentale che ha l’obiettivo di favorire lo scambio di nuove idee per un miglioramento continuo. Infine, anche durante il periodo di pandemia da Covid-19, Lamborghini non ha distolto l’attenzione dai temi ambientali e di sostenibilità e distribuito a tutti i suoi collaboratori mascherine lavabili, che permettono di ridurre in modo rilevante i rifiuti derivanti dal loro utilizzo ed essere quindi più eco-friendly.

Ultima modifica: 22 aprile 2021

In questo articolo