Lambo, nuove edizioni speciali di Aventador ma no al turbo

2997 0
2997 0

Il 2020 dovrebbe essere l’anno del “pensionamento” della Lamborghini Aventador e la Casa di Sant’Agata Bolognese prima di quel momento lancerà nuove edizioni speciali della vettura. Il modello iconico, lanciato nel 2011, sarà rimpiazzato ma non certo a cuor leggero. Se ne è parlato durante Oceania Giro 2017, evento Lamborghini in Australia.

“La Aventador è un’icona”, ha sottolineato il direttore commerciale Federico Foschini al sito australiano Car Advice. “La adoro e mi sorprende ogni anno perché la sua piattaforma ci dà ancora tantissime possibilità di sviluppo. Non voglio che la Aventador muoia. Questo momento però arriverà, presto ma non prestissimo, ma prima avremo ancora qualche sorpresa“.

Lamborghini Aventador S Roadster 4
Lamborghini Aventador S Roadster

Recentemente Aventador ha festeggiato le 7 mila auto prodotte in sei anni di vita, un record. Alle edizioni speciali S Coupé e S Roadster se ne potrebbero aggiungere altre, altamente prestazionali con il solito V12 aspirato a fare da colonna sonora. Il passaggio al turbo, infatti, continua a venire escluso.

Tutti passano al turbo perché è il modo più facile per ottenere potenza e riduzione del rumore. Noi lavoriamo duramente sul motore aspirato perché è quello che i nostri clienti vogliono. Il motore ti deve dare emozione anche in termini di suono. E’ la differenza fra noi e gli altri in questo momento“.

Ultima modifica: 31 Ottobre 2017