Fare sistema per rompere il muro dell’ideologia, appuntamento con FORUMAutoMotive il 21 e 22 marzo

522 0
522 0

La transizione energetica ed ecologica, con le sue diverse ricadute (ambientali, economiche e sociali), sarà il tema centrale del prossimo appuntamento con #FORUMAutoMotive, il serbatoio di idee e centrale di dibattiti sui temi della mobilità a motore, che torna il 21-22 marzo.

L’evento, dal titolo “Fare sistema per rompere il muro dell’ideologia”, sarà realizzato nello studio televisivo allestito presso la sala Congressi dell’Enterprise Hotel di Milano e anche interamente trasmesso in streaming sulla pagina Facebook di #FORUMAutoMotive.

Come da tradizione saranno due le giornate di lavori; la prima (21 marzo, dalle ore 16.00, solo in diretta streaming), come nelle precedenti edizioni, è dedicata al confronto tra la filiera della mobilità e il mondo della politica e, nell’occasione, allargato al mondo del lavoro.

Ad aprire i lavori sarà Pierluigi Bonora, giornalista e promotore di #FORUMAutoMotive che introdurrà gli interventi degli interlocutori politici Gianluca Benamati – Vicepresidente Commissione Attività Produttive, Commercio e Turismo della Camera, Claudia Porchietto –  Vice Presidente Gruppo Forza Italia alla Camera dei Deputati, e Paolo Borchia – Eurodeputato, Membro della Commissione Ue Industria, Ricerca ed Energia.

Con i due parlamentari italiani, che hanno dato vita al gruppo interparlamentare automotive, si approfondiranno i temi legati alla transizione ecologica e, soprattutto, a quelli relativi alle recenti decisioni del Governo inserite nel Decreto Bollette: gli stanziamenti annuali per gli incentivi a beneficio del mercato e la riconversione della filiera automotive nel nostro Paese, mentre l’Eurodeputato Paolo Borchia fornirà un aggiornamento sui lavori relativi al “Fit for 55” (addio alla produzione di motori benzina e Diesel dal 2035) e sugli impatti attesi nel mercato nazionale, molti dei quali già tangibili oggi.

Agli interventi dei politici seguiranno quelli dei leader delle tre principali organizzazione sindacali metalmeccaniche: Roberto Benaglia, segretario generale Fim-Cisl; Francesca Re David, segretario generale Fiom-Cgil; Rocco Palombella, segretario generale Uilm. Quindi, parola alla filiera produttiva e della mobilità (industria e componentistica italiana, Case auto, concessionari, carburanti, elettrico, costruttori di moto, veicoli industriali, noleggiatori e servizi, altri stakeholder). I relatori saranno chiamati a uno scambio di opinioni con gli esponenti della politica e del mondo occupazionale per arrivare alla formulazione di eventuali nuove proposte.

Il giorno successivo (22 marzo, ore 9.00 – 13.00, in presenza e in diretta streaming) i nuovi scenari di mobilità sostenibile e il processo di transizione energetica saranno ancora al centro di tre talk show:

  • La mobilità che cambia: gli italiani nel caos. Occorre informare e formare
  • Transizione energetica: fretta, parole e pochi fatti. Ma andrà tutto come prevede l’Ue?
  • Crociata green e sostenibilità sociale: quali rischi senza un vero equilibrio“.

Mondo dell’associazionismo, Case auto, sindacati, centri studi e imprenditoria si confronteranno sulla scarsa conoscenza delle nuove alimentazioni elettrificate da parte degli italiani e sulla connessa esigenza di in-formazione, sulle difficoltà a raggiungere nei tempi indicati gli obiettivi fissati a livello europeo in termini di riduzione di CO2, sulla demagogia che troppo spesso anima il dibattito sulla transizione ecologica.

La mattinata sarà anche l’occasione per la consegna del Premio “Personaggio dell’anno 2022 per #FORUMAutoMotive” e per la relativa intervista al premiato da parte del promotore dell’evento Pierluigi Bonora.

Ultima modifica: 23 febbraio 2022