“Eroi della Sicurezza” al Giro d’Italia tra Polizia di Stato e Autostrade

892 0
892 0

Da undici anni il Giro d’Italia, oltre agli atleti professionisti che corrono le tappe, vedono protagonisti gli agenti in servizio presso i reparti della Polizia Stradale e gli addetti autostradali grazie alle premiazioni degli “Eroi della Sicurezza”, iniziativa nata dalla collaborazione tra Polizia di Stato e Autostrade per l’Italia per valorizzare il loro l’operato sulle arterie ad alto scorrimento lungo il Paese.

Prima della partenza dell’undicesima tappa della competizione Santarcangelo di Romagna-Reggio Emilia, Autostrade per l’Italia ha consegnato i riconoscimenti a Claudio Castagnoli, Vice Sovrintendente della Polizia di Stato, Simone Sberna, Agente della Polizia di Stato, della Sottosezione Polizia Stradale di Forlì, e agli Assistente Capo Coordinatore della Polizia di Stato, Daniele Mercatali e Patrik Guerrini, del Distaccamento Polizia Stradale di Faenza per aver salvato una donna che stava tentando il suicidio da un cavalcavia della A14. Anche la Polizia di Stato ha sua volta consegnato un riconoscimento, per l’impegno manifestato nel proprio lavoro, a Stefano Bussoli, del Tronco di Bologna di Autostrade per l’Italia, che si è reso protagonista della messa in sicurezza degli utenti nel corso di un assalto a un portavalori dell’A1 la Milano-Napoli nel tratto compreso tra Valsamoggia e Modena sud.

Nel corso delle diverse tappe della maggiore gara ciclistica nazionale, il palco delle premiazioni sportive ospita 15 operatori della Polizia Stradale, con cui ASPI quotidianamente lavora in stretta collaborazione per garantire la sicurezza degli utenti in viaggio sulle autostrade. La Polizia Stradale, contestualmente, assegnerà lungo le tappe da Sud a Nord dell’Italia un riconoscimento a 9 operatori di Autostrade per l’Italia che hanno dimostrato una forte dedizione al proprio lavoro, mettendo a servizio degli utenti competenze e impegno che vanno ben oltre le proprie mansioni quotidiane.

Le storie

· Il 28 novembre, al termine del servizio notturno di controllo sulla A14, Claudio Castagnoli, Vice Sovrintendente della Polizia di Stato, Simone Sberna, Agente della Polizia di Stato, della Sottosezione Polizia Stradale di Forlì, e agli Assistente Capo Coordinatore della Polizia di Stato, Daniele Mercatali e Patrik Guerrini, del Distaccamento Polizia Stradale di Faenza, si accorgono di un’auto nella corsia d’emergenza, all’altezza di un cavalcavia, con la conducente all’esterno pericolosamente affacciata verso l’esterno. Capendo immediatamente la pericolosità della situazione, i quattro decidono di dividersi in due squadre: in tre si avvicinano alla donna lato strada per parlare con lei e cercare di tranquillizzarla, il quarto, Mercatalli, passava dalla scarpata per cercare di afferrarla in caso di caduta. Grazie alle capacità comunicative e la sensibilità dei quattro la donna, dopo un lungo colloquio si lascia afferrare dallo stesso Mercatalli che la può portare in sicurezza dandole il giusto supporto.

· Dal 1985 dipendente di Autostrade per l’Italia, prima come esattore e ora come operatore di tratta, modenese di nascita, camperista per passione il geometra Bussoli la sera del 14 giugno si è trovato di fronte a una scena da film thriller americano: mezzi in fiamme e colpi di kalashnikov da parte di un gruppo di banditi che tentava l’assalto a un furgone portavalori sulla A1 tra Valsamoggia e Modena sud. Intervenuto dopo la chiamata dalla sala radio, che intorno alle 20 aveva notato dei mezzi in fumo per un presunto incidente e arrivato tra i primi sul posto, si è subito reso conto della grave situazione di pericolo per gli automobilisti presenti. Bussoli ha iniziato urlare di rimanere all’interno dei mezzi e mettersi al riparo, assicurandosi che nessuno uscisse per vedere quanto accadeva. Il tratto autostradale è rimasto bloccato fino a tarda notte e Bussoli è rimasto sul posto fino alla sua riapertura per distribuire acqua e generi alimentari agli utenti rimasti bloccati all’interno, dimostrando non solo coraggio ma anche grande spirito di servizio.

Ultima modifica: 18 Maggio 2022