Aperte fino al 12 novembre le iscrizioni a ECOdolomitesGT 2022

1474 0
1474 0

Si svolge il 17, 18 e 19 novembre 2022 l’ECOdolomitesGT 2022, e-rally automobilistico su strada di regolarità e consumo riservato alle vetture elettriche “road-legal” valevole per l’International FIA ecoRally Cup 2022.

Il campionato internazionale, in totale 7 competizioni che si sono svolte nel 2022, sinora, in Spagna, Repubblica Ceca, Portogallo, Svezia, ancora in Spagna e, dal 26 al 29 ottobre, a Montecarlo (MC), arriva di nuovo in Italia, sulle Dolomiti, per una scenografica conclusione.

Il percorso, con “quartier generale” nel cuore del Consorzio di San Martino di Castrozza, Primiero e Vanoi, abbraccerà il Trentino, il Veneto e l’Alto-Adige, con partenza e ritorno a Primiero San Martino di Castrozza (TN), in cui è installato il “charge-park”. Previsto il passaggio da alcune delle località più belle delle Dolomiti, tra le quali, in ordine sparso, Primiero San Martino di Castrozza (TN), Mezzano di Primiero (TN), Imer (TN), Canale San Bovo (TN), Passo Rolle (TN), Passo Gobbera (TN), Pedavena (BL), Sagron Mis (TN), Mis (BL), Passo di Croce d’Aune (BL), Predazzo (TN), Moena (TN), Canazei (TN) Passo Sella (TN/BZ), Ortisei (BZ), Selva di Valgardena (BZ), Corvara (BZ), Falcade (BL), Agordo (BL), Passo Cereda (TN/BL), Passo Valles (TN/BL), Passo Campolongo (BZ/BL).

Alle competizioni possono prendere parte vetture omologate per la normale circolazione stradale. Le iscrizioni sono aperte fino alle ore 23:59 di sabato 12 novembre. Info: www.ECOdolomitesGT.org[email protected] .

La partecipazione – spiega Mario Montanucci Pignatelli, coordinatore del RaceBioConcept Team & BioDrive Academy, co-organizzatore – è alla portata di tutti: piloti amanti della regolarità ma anche possessori di auto elettriche desiderosi di mettersi alla prova insieme alla loro vettura. Ogni equipaggio deve essere formato da due persone in possesso di patente di guida e di certificato idoneo all’attività sportiva non agonistica, nonché una adeguata licenza di regolarità ACI-Sport/FIA (richiedibile nelle Delegazioni ACI)”.

Documento, quest’ultimo, richiedibile – in seguito all’ottenimento del certificato medico per attività sportiva non agonistica) – anche sul posto, comunicandolo all’atto dell’iscrizione, grazie a un servizio messo a disposizione dalla Organizzazione (tramite ACI-Sport).

I numeri

Nei tre giorni di manifestazione è ad oggi previsto che le auto in gara siano chiamate a percorrere un totale di poco superiore a circa 415 chilometri, poco più di circa 100 il primo giorno, circa 215 il secondo e circa 100 il terzo, con un massimo di circa 215 chilometri circa tra una ricarica e l’altra delle auto elettriche. Saranno presenti fino a 10 prove speciali per un totale (in definizione) di oltre 200 chilometri, durante le quali i driver dovranno cimentarsi per mantenere le specifiche medie imposte dai regolamenti, rilevate da numerosissimi controlli segreti “virtuali”, resi possibili da specifiche tecnologie di controllo dedicate.

Ricarica auto elettriche

Tutte le vetture elettriche, ammesse fino a un numero massimo di 20 equipaggi, verranno caricate nel medesimo “charge-park”, atto a rifornire le vetture in “gara” di energia elettrica da fonte rinnovabile, prodotta direttamente dalla locale produzione idroelettrica.

Ultima modifica: 8 Novembre 2022