Donne e motori: una storia che ha radici molto lontane

5324 0
5324 0

Sul rapporto tra donne e automobili si è scritto poco e spesso in maniera negativa, con forti pregiudizi, eppure sono state tante nel passato le donne pilota: facciamo un tuffo nella storia per scoprire le pioniere del mondo dei motori.

Leggi anche: Le donne al volante sono più virtuose degli uomini

INIZIO NOVECENTO: DONNE E AUTO NEL MONDO

Una delle prime donne interessate alle auto fu Bertha Benz, che nel 1888 guidò su lunga distanza. Nel 1898 invece Anne D’Usez fu la prima donna a prendere la patente e a fondare poi, negli anni Venti, il primo Club Automobilistico francese.

Dorothy Levitt stabilì nel 1906 il record mondiale di velocità, raggiungendo i 146,25 chilometri orari e pubblicando una guida nella quale consigliava l’utilizzo dello specchietto retrovisore.

L’ITALIA DEGLI ANNI VENTI

Forse non avete mai sentito parlare della baronessa Maria Antonietta Avanzo Bellan: dobbiamo andare indietro quasi di un secolo, al 1921, quando vinse la Coppa delle Dame guidando una Alfa Romeo 20-30 ES. Il magazine inglese Autocar la raccontò così: “Tra i concorrenti della classe 4600, la baronessa Avanzo con una rossa Alfa Romeo, in abito rosso, cappello rosso e lungo velo rosso svolazzante…”. Indimenticabile.

Un’altra donna che ha avuto una carriera esemplare nel mondo delle auto, sposata con il corridore Franco Comotti, è Anna Maria Peduzzi, conosciuta come la “Marocchina” per la sua pelle olivastra: nel 1933 entrò a far parte della Scuderia Ferrari e vinse la Coppa Principessa di Piemonte con la sua Alfa Romeo 6C 1500 GS Testa Fissa.

Come non citare poi Maria Teresa De Filippis, la prima donna ad essere alla guida di una Maserati Formula 1 nel Gran Premio del Belgio del 1958. Grazie all’interesse che suscitavano le auto nel mondo femminile, nel 1962 nacque la prima rivista per le donne alla guida, chiamata “Donne al Volante”, che però non ebbe molto successo.

ANNI DUEMILA

Nel 2001 la pilota tedesca Jutta Kleinschmidt è la prima donna a vincere il Rally Dakar. Nel 2014 Danica Patrick invece è la prima a partire dalla Pole Position nella Nascar e, raggiungendo i 316 km/h, ha stabilito il record di tempo sulla Daytona Beach.

Una giovane pilota da menzionare è sicuramente Tamara Molinaro, classe 1997, che ha partecipato nel 2013 al Primo Misano World Circuit Rally Event e al Secondo Monza Ronde by Vedovati Corse. A soli 17 anni ha poi preso parte al Sesto Rally Franciacorta International Circuit. Ha iniziato il 2017 come pilota ufficiale Opel.

Ultima modifica: 21 Agosto 2017