BMW taglia la produzione di motori termici a partire dal 2021

1534 0
1534 0

BMW ha annunciato l’intenzione di tagliare drasticamente la produzione di motori a combustione interna, sia diesel che benzina, a partire dal 2021. Si tratta di una decisione dettata dalla necessità di spostare risorse economiche verso lo sviluppo di powetrain elettrificati, sia ibridi che total electric.

Non scompariranno dunque i motori tradizionali, ma verranno ridotti del 50%, in favore di una produzione sensibilmente più orientata alla mobilità elettrica. La principale ragione che ha spinto BMW verso questa direzione è certamente rappresentata dalla sempre più stringente normativa europea (e non solo) riguardante il tema delle emissioni di CO2 e di altre sostanze inquinanti.

Il processo di ristrutturazione del catalogo BMW prevede la produzione di 25 nuovi modelli elettrificati entro il 2023 (contando anche Mini e Rolls-Royce nel computo). Metà di questi saranno veicoli completamente elettrici: il primo è già arrivato ed è la Mini Cooper SE.

Ultima modifica: 17 Marzo 2020