Allarme siccità, lavaggi auto vietati ai privati, Wash Out propone l’alternativa waterless

241 0
241 0

Nelle ultime settimane quasi la totalità delle regioni italiane, da Nord a Sud, sta riscontrando numerose problematiche legate alla siccità e alla carenza d’acqua. Secondo quanto riporta Coldiretti, il primo semestre 2022 si classifica come uno dei periodi più caldi di sempre, con temperature medie superiori a 0,76 gradi e precipitazioni in calo del 45%. Questo ha comportato l’introduzione di misure d’emergenza per contrastare il fenomeno in diversi comuni italiani, soprattutto per quanto riguarda il risparmio d’acqua.

In questo contesto, i Comuni di Milano e di Monza hanno indetto ordinanze contro la siccità, vietando l’utilizzo di acqua per alcune attività, tra cui il lavaggio delle auto e delle moto, e analoghe misure sono state prese in provincia di Roma, di Torino, di Bologna e di Firenze.

Wash Out, società di Car Care a domicilio ecosostenibile, controllata del Gruppo Telepass e presente in sei città in Italia (Milano, Roma, Torino, Firenze, Bologna e Monza) e da gennaio anche in due città francesi (Parigi e Lione), propone la soluzione waterless nel rispetto delle ordinanze comunali: il lavaggio di auto e moto a domicilio realizzato esclusivamente con prodotti senz’acqua.

Il servizio è ecosostenibile e rispettoso dell’ambiente, grazie all’utilizzo di prodotti che non producono scarti al suolo ma che si vaporizzano al momento dell’utilizzo.

Con i lavaggi complessivi effettuati, Wash Out garantisce quindi un significativo risparmio di acqua e anidride carbonica, confermando la natura eco-friendly e attenta all’ambiente del brand.

Un risparmio notevole

La soluzione per il lavaggio auto e moto di Wash Out consente infatti un risparmio fino a 160 litri d’acqua per ogni lavaggio (consumati invece da un autolavaggio tradizionale). È stato inoltre rilevato che nel 2021 il risparmio complessivo di acqua nelle città in cui il brand opera è stato di circa 26 milioni di litri, pari a circa 170.000 docce risparmiateInfine, si è registrato un saving nelle emissioni inquinanti pari a circa 6.800 kg di CO2, con oltre 45.000 km di spostamenti evitati da casa o dal luogo di lavoro verso l’autolavaggio tradizionale.

Wash Out si rivolge a clienti business e privati con un’offerta che parte dal lavaggio di auto e moto a domicilio ma integra altri servizi come quello di igienizzazione, rigenerazione degli interni, lucidatura ed exterior detailing. Il servizio è ecosostenibile, grazie all’utilizzo di prodotti ecologici waterless che non producono scarti al suolo ma che si vaporizzano al momento dell’utilizzo, e si basa su un’applicazione digitale proprietaria, permettendo di semplificare i flussi operativi e di risparmiare tempo e costi.

 

Ultima modifica: 27 luglio 2022