Arexons viaggia verso i 100 anni puntando alla sostenibilità

1480 0
1480 0

Il cammino verso la sostenibilità necessita dell’impegno congiunto di ciascuno di noi: è con questa consapevolezza che Arexons, azienda italiana da quasi 100 anni leader nei prodotti per il fai da te, la cura e la manutenzione dell’auto e l’industria, lancia la campagna AREXONS GO GREEN – The Green Care Company.

Alla base del progetto vi è una roadmap ambiziosa che punta a un traguardo altrettanto significativo e già ben definito: arrivare al 2025, anno in cui cade il centenario della fondazione dell’azienda, con risultati e ritorni concreti in termini di sostenibilità. Essere socialmente più responsabili, nella visione di Arexons, è infatti un requisito indispensabile per l’azienda di domani, ma a partire da oggi stesso: al di là del vantaggio per la reputazione e l’ulteriore stimolo per l’innovazione, si tratta di una promessa di fiducia, che innesca un nuovo tipo di relazione in cui la persona – e non il consumatore – è al centro. Allo stesso modo, anche il singolo individuo deve assumere un ruolo più responsabile e attivo: è lui, con la propria scelta di acquistare o meno un prodotto in base al suo livello di sostenibilità, a guidare e indirizzare le aziende verso il cambiamento.

In questo scenario, Arexons ha già concretamente avviato il proprio cammino verso una produzione più “green”: la sfida è prendersi cura non solo degli oggetti, come già da decenni l’azienda fa attraverso i propri prodotti, ma anche delle persone e dell’ambiente. I traguardi raggiunti e gli obiettivi prefissati per il 2025 possono essere raccolti in quattro principali macroaree.

ENERGIA GREEN

Le attività dell’azienda sono già oggi interamente alimentate da energia sostenibile: il 30% arriva infatti direttamente dall’impianto fotovoltaico proprietario, mentre il restante 70% viene acquistato dal fornitore Cura Gas&Power e deriva esclusivamente da fonti rinnovabili. L’obiettivo per il futuro è migliorare ulteriormente le prestazioni, ricercando nuove fonti di energia e riducendo le emissioni del ciclo produttivo. A partire da quest’anno è stato fatto un altro importante passo avanti verso la “carbon neutrality”, poiché le emissioni di CO2 legate alla combustione del gas naturale utilizzato in azienda vengono bilanciate attraverso iniziative di compensazione.

COMPONENTI PIU’ SOSTENIBILI

Le formulazioni di Arexons vengono continuamente aggiornate e rinnovate, con il giusto mix di tradizione e ricerca, con attenzione sempre maggiore alla sostenibilità. Per esempio, la parte oleosa di Svitol, il lubrificante multifunzione sinonimo di categoria in Italia, è già da diversi

anni composta da estere naturale al 90%, mentre i principali competitor tuttora contengono olio minerale. Ma non solo: la maggior parte delle cere auto a marchio Arexons contiene cera carnauba di origine naturale, mentre la linea di Detergente Vetri è a base di alcool derivante da biofermentazione.

NUOVI MATERIALI PER IL PACKAGING

Già a partire dal 2021, l’azienda con sede a Cernusco sul Naviglio ha in programma la conversione di una parte degli imballi monouso, con l’obiettivo di sostituire la plastica con materiali più sostenibili (ad es. metallo, vetro, plastica riciclata, ecc…). Nel dettaglio, ad aprile 2021 è infatti iniziata la produzione di alcuni prodotti a marchio Arexons e Fulcron in taniche di plastica riciclata (Post Consumer Recycled) al 50%; lo stesso materiale verrà presto utilizzato anche per altri formati.

SENSIBILIZZAZIONE DI CLIENTI E DIPENDENTI

A livello interno, è stato avviato il programma “Go Green”, che coinvolge tutti i dipendenti ed è finalizzato a raccogliere e stimolare tutte quelle iniziative volte al miglioramento del profilo di sostenibilità dell’azienda. Guardando invece all’esterno, Arexons punterà nel corso dell’anno a coinvolgere attivamente il proprio pubblico nel cammino verso la sostenibilità attraverso iniziative mirate alla tutela ambientale sul territorio nazionale, che verranno lanciate a breve.

L’approccio graduale verso una produzione più sostenibile è condiviso anche dal Gruppo PETRONAS Lubricants International, di cui Arexons fa parte, che entro il 2050, punta alla compensazione del 100% delle emissioni di CO2 immesse nell’atmosfera.

Mario Patrick Parenti
Mario Patrick Parenti

Forte di una lunga tradizione alle spalle, la nostra azienda si conferma recettiva al cambiamento e all’innovazione, in risposta alle nuove e mutate esigenze del nostro tempo” commenta Mario Parenti, Amministratore Delegato di Arexons. “Per il bene del pianeta, oltre che per la nostra salute, la svolta green non è più procrastinabile e sebbene già da alcuni anni AREXONS abbia preso questa direzione, in vista del traguardo del centenario, vogliamo rinnovare il nostro impegno verso una maggiore sostenibilità e responsabilità sociale”.

 

Leggi ora: tutte le news Arexons

Ultima modifica: 5 Maggio 2021