Viaggiare in auto in gravidanza: consigli utili

1820 0
1820 0

Le future mamme si fanno spesso molte domande, anche sui gesti quotidiani più comuni, dal momento che affrontano un periodo di grandi cambiamenti e non vogliono compromettere la salute del proprio bambino; se si possa viaggiare in auto in gravidanza o se ci siano controindicazioni è una delle domande più comuni e la risposta, in generale, è no. L’auto è un mezzo assolutamente adatto alle donne in attesa, a meno che non ci sia qualche controindicazione di carattere medico.

VIAGGIARE IN AUTO IN GRAVIDANZA IN MODO SICURO

Bisogna sempre essere attenti alla guida, ma è ovvio che nei periodi più delicati, come quello in cui si aspetta un bambino, si presti più attenzione a tutto. Contrariamente a quello che si sente spesso, le cinture di sicurezza sono una garanzia e non comportano rischi ma anzi vanno usate sempre, per proteggere mamma e bambino; durante il periodo della gravidanza, la cintura può essere allacciata in modo da non schiacciare la pancia, posizionando la parte lunga tra i seni e facendo passare la parte corta sopra le gambe. Se si viaggia sul sedile anteriore è bene creare più spazio possibile tra il pancione e l’airbag per avere una maggiore sicurezza, ma il sedile posteriore è preferibile. Se si parte durante i mesi estivi meglio evitare le ore più calde e controllare che il condizionatore funzioni, visto che il caldo può infastidire particolarmente le future mamme e causare spossatezza. È importante portare dell’acqua, bere spesso e fare qualche sosta per fare due passi.

VIAGGIARE IN AUTO IN GRAVIDANZA DURANTE LE DIVERSE FASI

Se affrontato nel modo giusto, viaggiare in auto in gravidanza può essere conveniente, dal momento che ci si può regolare secondo la propria tabella di marcia. Non esistono controindicazioni neanche a guidare, almeno all’inizio della gravidanza basta fare un po’ di attenzione alla stanchezza, mentre con il passare del tempo può diventare difficoltoso a causa del pancione. Nel primo trimestre è più probabile che si presentino delle nausee fastidiose, che se unite al mal d’auto possono essere un problema, visto che i farmaci sono sconsigliati; tuttavia esistono molti rimedi naturali per prevenire la nausea e se si viaggia con la propria macchina è possibile scegliere percorsi che permettano di effettuare delle fermate o con curve non troppo pronunciate. Durante l’ultimo trimestre invece è bene programmare delle soste per sgranchirsi le gambe, così da non affaticare ulteriormente gambe e caviglie, solitamente già abbastanza gonfie.

Ultima modifica: 21 Febbraio 2019