Tagliando auto: come cambiano le scadenze

1394 0
1394 0

Il tagliando auto è una delle tante incombenze che non si possono rimandare. Ne va infatti della salute dell’auto: un mezzo di trasporto che non viene sottoposto a tagliandi periodici e programmati, infatti, rischia di portarsi dietro problemi enormi i quali, diventando cronici, non sono più risolvibili in un secondo momento. Ma in che cosa consiste il tagliando auto e ogni quanto va fatto? In altre parole, come cambiano le scadenze e, soprattutto, da che cosa dipendono?

Per prima cosa, a scanso di equivoci va chiarito che le scadenze del tagliando auto non dipendono da un discorso normativo, ma semmai sono regolamentare dagli aspetti tecnici del mezzo in questione. Dunque non si naviga a vista: le scadenze del tagliando sono quelle consigliate dal costruttore dell’auto-vettura in questione. Se si seguono i suggerimenti di chi l’auto l’ha messa sul mercato, difficilmente si sbaglia.

Con la tecnologia i tempi si allungano

Tipicamente il tagliando dell’auto consta in una sorta di check-up del veicolo, in cui vengono controllati i livelli – per esempio l’olio – e in cui si verifica il corretto funzionamento delle parti destinate a usura, prime tra tutti le pastiglie per i freni. Dunque il tagliando viene fatto con una certa frequenza che, come si diceva, viene stabilita dalla casa madre.

Con l’avvento della tecnologia, le tematiche dei tagliandi si sono prolungate: mediamente un’auto deve essere sottoposta – oggi – a tagliandi ogni 30mila chilometri percorsi o, se l’auto è spesso ferma, ogni due anni. Solo qualche tempo fa le tematiche erano molto più brevi: i tagliandi venivano fatti con cadenza annuale oppure ogni 10-15mila chilometri.

Tagliando fai da te 

Non sono rari i casi in cui, gli automobilisti più esperti e pratici, decidono di procedere da soli al tagliando della propria auto. Comprano l’olio, lo sostituiscono, controllano i freni, il sapone e l’acuì del tergi cristalli. Di sicuro si tratta di un escamotage che permette di risparmiare, e non poco. Ma va anche detto che oggi le auto hanno più parti elettroniche che meccaniche, e dunque il tagliando fai da te rischia di essere incompleto. Meglio recarsi sempre in un’auto officina autorizzata dal costruttore: si spende di sicuro di più, ma si viaggia più sicuri

Ultima modifica: 2 Agosto 2021