Specchietti retrovisori digitali: cosa sono

2309 0
2309 0

Gli specchietti retrovisori digitali sono l’ultima evoluzione nel mondo delle automobili. Questi dispositivi vengono montati su veicoli di ultima generazione, hanno la principale funzione di proteggere gli automobilisti dalla responsabilità in caso di incidenti e sono facili da installare e da nascondere. Vediamo tutto quello che c’è da sapere sugli specchietti retrovisori digitali.

Caratteristiche degli specchietti retrovisori digitali

Gli specchietti retrovisori digitali sono degli strumenti innovativi, che permettono di sostituire i tradizionali specchietti presenti nelle auto e sono formati da piccole telecamere che proiettano delle immagini su due display, posizionati all’interno della vettura.

I primi a sperimentare questi specchietti sono stati i giapponesi, che li hanno applicati su un’auto prodotta in serie, la Lexus ES 300h L.

Successivamente, anche la Audi e-tron li ha utilizzati e ha inserito, inoltre, la funzione riscaldamento, in modo da garantire un’ottima visibilità in presenza di qualsiasi condizione meteo. Infine, anche la Honda ha adottato questa tecnologia, aprendo la strada alle vetture di dimensioni più piccole.

Grazie agli specchietti retrovisori digitali il conducente ha la visuale libera dove gli specchietti tradizionali coprivano delle aree a destra e a sinistra del montante: questo rappresenta un vantaggio specialmente negli incroci, quando bisogna effettuare delle manovre e nelle curve più strette.

Inoltre, gli specchietti tradizionali vengono montati in una posizione prestabilita e, mentre sta percorrendo una curva, il conducente potrebbe non vederne la fine. Al contrario, le Mirror Cam spostano l’immagine della telecamera verso l’interno della curva e, in questo modo, la visuale migliora notevolmente.

Uno svantaggio degli specchietti digitali retrovisori, tuttavia, è che la manutenzione non è molto accessibile in termini di costi e questo può rappresentare un ostacolo per chi decidesse di adottare questi sistemi. Il motivo del costo elevato risiede nel fatto che i singoli componenti, quali videocameresensori e display, fanno aumentare notevolmente il prezzo della manutenzione e dei ricambi.

I vantaggi

I vantaggi principali che si possono riscontrare nell’adottare questi sistemi innovativi sono il design, in quanto, in questo modo, nella parte esteriore dell’auto lo specchietto retrovisore diventa una videocamera con una bacchetta led dell’indicatore di direzione. Un altro vantaggio fondamentale è la sicurezza, infatti i retrovisori digitali evitano l’accumulo di neve e pioggia, garantendo l’ampliamento dell’angolo visivo in curva o durante una manovra.

Nonostante il costo elevato di questi dispositivi, se si dovesse decidere di acquistarli online, il prezzo potrebbe abbassarsi e diventare più accessibile. Inoltre, tanti modelli di queste videocamere offrono immagini di qualità HD e sono facili da montare: basta soltanto fissarle allo specchietto dell’auto già presente.

Infine, molto spesso il produttore delle videocamere per cruscotto vende il kit di montaggio sostitutivo e alcune cam hanno la possibilità di registrare quando l’auto è spenta. Occorre sottolineare che le limitazioni normative avevano portato Lexus a proporre questa tecnologia esclusivamente sulle vetture destinate alla vendita in Giappone, dove, una legge del 2016 consente l’utilizzo degli specchietti retrovisori digitali su strada.

Ultima modifica: 9 Marzo 2022