Sicurezza sull’auto: sistemi ADAS

645 0
645 0

La sicurezza alla guida dipende anche dalla vettura che si utilizza e dai suoi optional. Nelle auto di nuova omologazione è possibile trovare sistemi di sicurezza ADAS. Vediamo nello specifico, cosa sono i sistemi ADAS, a cosa servono e le tipologie esistenti. 

Cosa sono e a cosa servono i sistemi ADAS

Le auto di recente omologazione sono dotate di sistemi ADAS. In particolare, l’acronimo sta per “Advanced Driver Assistance Systems”, quindi si tratta di sistemi utili al supporto alla guida. Grazie a questi sistemi, è possibile guidare in totale sicurezza, riducendo al minimo i rischi di incidenti o collisioni. 

I sistemi ADAS sono estremamente innovativi e tecnologici, con sensori di rilevamento spesso configurati e posti sul vetro del parabrezza. Data la sicurezza garantita da questi sistemi, la normativa europea prevede per il futuro l’obbligo di installazione di sistemi ADAS su tutte le auto. La Commissione Europea vuole rendere le strade più sicure, con sistemi di sicurezza che hanno dimezzato i morti negli incidenti stradali. 

I sistemi elettronici di assistenza alla guida salvano la vita di chi guida, colpito da attacchi di sonno o distrazioni, ma anche di pedoni o passeggeri. Questi sistemi tecnologici possono essere installati anche su mezzi pesanti, camion e autobus. 

Tipologie di sistemi ADAS

I sistemi ADAS comprendono diversi obiettivi di sicurezza. I sistemi di controllo previsti funzionano grazie a sensori o a scatole nere, in grado di rilevare pericoli e anomalie, o di immagazzinare dati prima e dopo un eventuale incidente. La guida è quindi completamente assistita, per una sicurezza massima durante i viaggi in auto.

Tra i sistemi di sicurezza compresi dall’ADAS, esistono:

  • cruise control adattivo (CCA): si tratta di una funzione che permette di fissare una velocità massima, oltre che di monitorare il livello di distanza con le altre macchine presenti nella carreggiata. In questo caso, chi guida non è stressato dal traffico e non supera i limiti massimi di velocità imposti dalla legge;
  • avviso di collisione: una videocamera o un radar, posti davanti e sul retro dell’auto emettono suoni per avvisare il guidatore della presenza di ostacoli, oggetti o altre auto nelle vicinanze della propria vettura. Grazie al segnale acustico è possibile evitare o prepararsi ad un’eventuale collisione;
  • mantenimento di carreggiata: il sistema avvisa il guidatore ogni volta che oltrepassa la linea di demarcazione della carreggiata. Questo sistema è molto utile nelle autostrade, ma non solo;
  • frenata automatica di emergenza o rilevamento dei pedoni;
  • sensori di parcheggio e telecamere per la retromarcia;
  • monitoraggio dello stato e della pressione degli pneumatici.

I sistemi ADAS sono sempre più innovativi e la tecnologia si evolve continuamente per offrire ai guidatori sistemi di sicurezza sempre più puntuali.

Ultima modifica: 4 Novembre 2022