Seggiolino auto: come si monta, errori e avvertenze

43458 0
43458 0

L’utilizzo di un seggiolino omologato e adatto al peso di un bimbo di 1,50 metri di altezza è stabilito dall’articolo 172 del Codice della Strada.

Un obbligo la cui violazione comporta anche una sanzione amministrativa che va dagli 80 agli oltre 320 euro, cui si somma anche la decurtazione di ben cinque punti dalla patente. Le norme che regolano il trasporto dei bambini in auto sono molto chiare. Inoltre, nel caso in cui si incorra nella stessa violazione nell’arco di due anni, è anche prevista la sospensione della patente per un periodo che va da 15 giorni, sino ad un massimo di 2 mesi.

Come scegliere seggiolino auto

La scelta del seggiolino più adatto sia al vostro bambino, in relazione alla sua altezza e al suo peso, va fatta anche tenendo conto del modello e dimensioni della propria auto. Secondo quanto stabilito dall’articolo indicato, per bambini fino a 125 centimetri d’altezza è altresì obbligatorio produrre anche dei rialzi con schienale, che si adatteranno poi alla crescita del bambino.

Recentemente, sono state anche introdotte nello stesso codice, delle norme che riguardano i seggiolini auto per i bambini che hanno un’altezza di 100 cm. In precedenza, le norme riguardavano solo i seggiolini dotati di sistema ISOFIX, per bambini fino a 105 cm di altezza. E’ stato successivamente stabilito che vi siano le cinture per i seggiolini per bambini da 100 a 150 cm.

Resta, quindi, la scelta da fare tra seggiolini auto omologati in base alle più recenti normative, per una maggiore protezione del piccolo, o quelli che si attenevano alle precedenti norme.
La normativa riguardante l’omologazione del prodotto è indicata sull’etichetta dei seggiolini.

Come montarlo

Passiamo ora al montaggio. Ecco alcune indicazioni su come poter agganciare il seggiolino alla propria auto. Vi sono, quindi, i seggiolini con attacchi universali e quelli dotati di sistema Isofix. Quelli universali andranno agganciati seguendo la direzione di marcia e utilizzano le cinture del veicolo stesso. Quelli dotati invece di sistema Isofix, devono essere agganciati seguendo il senso contrario di marcia.

La cosa di fondamentale aiuto resta quella di leggere attentamente il manuale sul quale sono riportate le istruzioni da seguire per il montaggio del vostro seggiolino. Bisogna, inoltre, fare attenzione nel regolare le cinture in modo da adattarle all’altezza più giusta per il vostro bambino. Quindi, è opportuno, prima di passare al montaggio, valutare bene l’altezza del vostro bambino e sistemare le cinture giusto sopra le sue spalle.

Una volta stabilita l’altezza giusta per il vostro bambino, basterà inserire il margine la cintura all’interno della fessura del sedile che sporgerà poi sul retro e da qui sarà fissata al fermo posteriore. A questo punto si potrà agganciare il seggiolino. Far girare poi la cintura di sicurezza dietro il seggiolino e agganciarla al fermo sulla sinistra del sedile della propria vettura.

Sul lato opposto a quello del fermo si trova un aggancio al quale bisogna fissare la cintura di sicurezza. Generalmente, si trova a lato o sulla parte posteriore del seggiolino. Una volta tirata bene la cintura di sicurezza, è cosnigliabile inserirla anche sotto la clip posta dall’altro lato del seggiolino. La parte diagonale della cintura deve trovarsi all’interno del seggiolino, per cui bisogna spingerlo in direzione dello schienale del sedile, per poi tirare la cintura e farla riavvolgere.

Una volta fatto accomodare poi il vostro bambino sul seggiolino, è bene ricoradrsi di chiudere la doppia fibbia e tirare bene il nastro posto situato sotto il sedile del seggiolino.

Il sistema Isofix è standard a livello internazionale per garantire un modo più sicuro e veloce di corretta instalazione sulla propria auto, senza usare cinture di sicurezza. Tutto ciò che bisogna fare è trovarei due punti di attacco fra il sedile e lo schienale ed un terzo punto che servirà ad allacciare la cinghia Top tether, nel caso in cui l’auto disponga di quest’ultima.

Per il montaggio basta estrarre i connettori Isofix del seggiolino, posizionarlo sul sedile posteriore della vettura e spingere il seggiolino con decisione verso lo schienale del sedile. Inq uesto modo lo si potrà fissare agli appositi attacchi, fino a quando non si sentirà un clic.

La cinghia Top tether serve per evitare che il seggiolino si sposti in avanti nell’eventualità di un incidente. L’auto deve però avere una predisposizione perché questa possa essere montata, cioè deve esserci un terzo punto di aggancio, di solito posto nel bagagliaio. E’ opportuno consultare il manuale della propria auto.

Errori da non commettere

Per quanto riguarda i seggiolini con sistema Isofix, il rischio di commettere errori durante il montaggio è decisamente ridotto. In ogni caso, resta fondamentale controllare il manuale di istruzioni della propria auto, per capire quali siano i posti messi a disposizione per poterlo agganciare alle sedute. Attenzione anche a seguire le indicazioni riportate sul libretto di istruzioni del seggiolino. Così il rischio di errori sarà minimo, se non nullo.

Per evitare di sbagliare, basta seguire piccoli accorgimenti come il fatto di verificare che il seggiolino sia ben agganciato al sedile dell’auto, regolare il suo poggiatesta affinché tenga saldamente la testa del bambino. Controllare poi l’esatto posizionamento della cintura, evitando che sia troppo vicina al collo del bambino, ma dovrà essere esattamente nel punto medio della spalla, che sia ben tesa, ma che ovviamente non stringa eccessivamente il piccolo. Se il seggiolino è posizione nel verso contrario a quello di marcia, accertarsi di disattivare l’airbag frontale e arretrare il sedile del passeggero anteriore se, invece, il seggiolino è posto davanti nella direzione di marcia.

Dove montare seggiolino auto

Il seggiolino per auto può essere posto in diverse posizioni. Può essere sistemato nella parte posteriore centrale, che è quella più sicura in auto, poiché il bambino si trova alla massima distanza da ogni possibile urto. Questa è probabilmente la posizione che comporta più difficoltà in fase di montaggio, soprattutto se manca una cintura di sicurezza a tre punti.

Può anche, in alternativa, essere situato nella parte posteriore lato passeggero, non è la più sicura per il bambino, ma risulta quella maggiormente scelta in fase di montaggio, poiché consente ai genitori di avere facile accesso al piccolo durante il viaggio. Oppure quella posteriore lato guidatore, anch’essa però poco sicura per il bambino in caso di impatto.

Vi è poi quella anteriore lato passeggero, ma è importante ricordarsi di disattivare l’airbag. E’ quella meno consigliata nel caso di impatto.

Ultima modifica: 9 Agosto 2017