Renault, storia del marchio dalle origini ad oggi

1839 0
1839 0

Scopriamo l’evoluzione di uno dei marchi stranieri più amati dagli italiani.

La storia

Louis Renault fonda la casa automobilistica il 25 febbraio 1899 insieme ai suoi fratelli Marcel e Fernand. Nel 1903 l’azienda inizia a fabbricare in proprio i motori e due anni dopo fornisce già ad una società di trasporti di Parigi ben 1.500 AG1: vetture adibite a taxi.

Grazie alla qualità delle automobili prodotte e ai trionfi nelle competizioni sportive (nel 1906 una AK Renault vince il primo GP della storia, quello di Francia a Le Mans) nel 1908 la Casa transalpina diventa il primo costruttore francese.

Primi del ‘900 e seconda guerra mondiale

Dopo la Prima Guerra Mondiale, la Renault costruisce – oltre alle automobili e ai veicoli commerciali – anche mezzi agricoli e macchinari industriali.

Durante la seconda guerra mondiale, la Renault collabora con i nazisti assemblando furgoni. Louis Renault viene condannato per collaborazionismo, l’azienda da lui fondata viene requisita e – nel 1945 – nazionalizzata dal Governo provvisorio diretto da Charles de Gaulle.

L’ingegnere Pierre Lefaucheux, al comando della Renault nel secondo dopoguerra, lancia nel 1947 la 4CV, veicolo che ottiene un grandissimo successo. Nel 1956 viene inaugurata la Dauphine, nel 1961 tocca alla versatile 4 e nel 1965 è la volta della 16, primo modello del brand francese ad aggiudicarsi il prestigioso riconoscimento di Auto dell’Anno.

L’era moderna e contemporanea

La Renault 5 arriva nel 1972, seguita nel 1975 dall’ammiraglia 20 (che nel 1982 vince la Parigi-Dakar). Successivamente tocca alla 9 del 1981 (Auto dell’anno 1982) e alla Espace, che nel 1984 è la prima monovolume.

Renault rivoluziona il segmento delle citycar alla fine del XX secolo con la piccola Clio (1990, Auto dell’Anno 1991) e con la Twingo (1992). Nel 1996 dopo il lancio della Mégane Scénic (Auto dell’Anno 1997) – l’azienda viene privatizzata, tre anni più tardi sigla un accordo con Nissan e acquista il pacchetto azionario di maggioranza della Dacia.

La berlina Laguna, svelata nel 2000, è la prima auto di sempre a conquistare le cinque stelle nei crash test Euro NCAP. E la seconda generazione della Mégane arriva nel 2002 (Auto dell’Anno 2003).

Nel 2005 e nel 2006, la Renault ottiene i risultati sportivi più importanti: grazie a Fernando Alonso vince quattro Mondiali F1 (due Piloti e due Costruttori).

Nel 2006 la terza serie della Clio è l’ultima vettura Renault ad essere nominata Auto dell’Anno mentre l’alleanza con Mercedes viene siglata nel 2010.

Ultima modifica: 18 Agosto 2022