Quando termina l’obbligo delle gomme da neve

518 0
518 0

Arriva la primavera, è il momento delle gite fuori porta o delle prime vacanze. Ma, occhio: siamo sicuri di conoscere tutte le regole prima di muoverci? Forse i primi tepori e le splendide giornate di sole possono farci trascurare una questione che invece va considerata per non avere problemi. Ad esempio: quanti di voi sanno quando termina l’obbligo delle gomme da neve? Scommettiamo che molti saranno costretti a cercare tale informazione tra le pieghe incerte della memoria, su libretti di bordo o su internet.

Cosa dice la legge

Alla base delle misure che vengono adottate sui territori c’è l’articolo 6 del Codice della Strada. Esso prevede che nel periodo in cui vige l’obbligo “i veicoli siano muniti, ovvero abbiano a bordo mezzi antisdrucciolevoli o pneumatici invernali idonei alla marcia su neve o su ghiaccio”. Il che significa per l’appunto l’obbligo di essere dotati di gomme da neve, o altri dispositivi atti allo scopo come le catene da montare solo al verificarsi delle condizioni previste.

Tale periodo, in via generale, va dal 15 novembre al 15 aprile di ogni anno. Anche nell’anno in corso il periodo è quello appena citato. E dunque, malgrado le giornate si siano allungate quasi fino a sera e il termometro sia improvvisamente schizzato in alto, non dobbiamo perdere di vista la data entro la quale permane l’obbligatorietà di viaggiare montando pneumatici da neve o con catene metalliche a bordo.

Sul piano locale possono poi esserci delle eccezioni in quanto le amministrazioni hanno la facoltà di definire date diverse, ma solo nel senso della estensione temporale in considerazione di particolari necessità. C’è inoltre un’altra data da tenere a mente a tal riguardo, ovvero quella che disciplina il termine massimo entro il quale è possibile viaggiare con le gomme da neve.

Fino a quando si può viaggiare con le gomme da neve?

Le gomme da neve hanno prestazioni particolari, indicate per i periodi di freddo con ghiaccio e precipitazioni nevose, ma non idonee quando le temperature salgono notevolmente. La legge pertanto fissa anche una data limite oltre la quale l’utilizzo di gomme da neve può essere sanzionato.

Un periodo di tolleranza che solitamente è indicato in un mese, con termine generalmente al 15 maggio. Violare le regole o non conoscerle può significare andare incontro a una sanzione. Nei centri abitati si va da un minimo di 41 euro a 169 euro, mentre sulle autostrade e sulle strade extraurbane la multa sale a 85 euro (almeno).

E non è tutto, perché oltre alla sanzione pecuniaria è prevista anche la decurtazione di 3 punti dalla patente di guida. Forse sarà superfluo ricordare, ma lo facciamo lo stesso ad ogni buon conto, che per verificare di avere montato gomme invernali regolari sarà sufficiente leggere la dicitura riportata sulla spalla dello pneumatico. Se compare la sigla M+S, acronimo di Mud (fango) + Snow (neve), vuol dire che quelle coperture hanno superato i necessari test. Allora sì che potremo metterci in marcia verso le nostre mete di divertimento.

Ultima modifica: 29 maggio 2022