Quando conviene cambiare auto

87 0
87 0

Un’auto vecchia va cambiata quando non funziona più, o perché i costi di manutenzione superano il valore dell’auto, oppure perché la normativa vigente ne limita la circolazione (per una questione di emissioni inquinanti). Vediamo di seguito quando conviene cambiare auto.

Dopo quanti anni è bene cambiare auto 

Il momento migliore per cambiare auto è entro i 5 anni dall’acquisto per evitare le eccessive svalutazioni. In questo modo si potrà aggirare il problema dei costi di manutenzione esorbitanti per la vecchia auto.

Poi c’è chi sceglie di cambiare auto dopo dieci anni, per motivi svariati, come quelli economici o per far prendere pratica ad un figlio neopatentato con un’auto più vecchia.

Il chilometraggio e i costi di manutenzione

Fino a 150/200.00 km le autovetture non hanno bisogno di particolari manutenzioni straordinarie, quindi si possono tenere approfittando degli incentivi rottamazione in una eventuale permuta.

Vetture più vecchie, invece, hanno bisogno di controlli sempre più frequenti come cambi d’olio; cambio filtro; sospensioni, verifiche alle parti meccaniche.

Se le spese di manutenzione superano il valore dell’autobisogna cambiarla!

Quando cambiare auto in base al tipo di alimentazione

Un motore a benzina, se curato, può durare fino a 300.000 km. Per un’auto di piccola cilindrata, la durata diminuisce, scendendo fino a 150.000-180.000 km. Questi sono dati indicativi, che si riferiscono alla durata massima del motore, prima che potenzialmente possa avere dei problemi.

motori diesel, girando a regimi più bassi, sono perfetti quando si percorrono molti chilometri, ideali per i lunghi e frequenti tragitti; proprio per questo hanno una durata di circa 400.000 o anche 500.000 km; 300.000 per le cilindrate più piccole. Prima che inizino i problemi, meglio cambiare veicolo.

Le auto alimentate a GPL sono molto simili ai veicoli con motore benzina; infatti, possono raggiungere, anche 250.000 km, superando i 10 anni di attività. Attenzione a non trascurare la manutenzione dell’impianto GPL, che è molto importante!

Cambiare auto ogni 2, 3 o 4 anni: vantaggi e svantaggi

Tenere un’auto più a lungo (senza avere problemi) rappresenta un risparmio. Cambiare macchina frequentemente può avere i suoi pro e contro: dopo 18/24 mesi la svalutazione è più gravosa dal punto di vista economico. Dopo due anni e mezzo fino ai quattro e mezzo, il cambio è la scelta migliore che si possa fare! L’auto è ancora appetibile sul mercato e possiede un valore importante. In questo modo si riesce a ottimizzare l’incasso della cessione dell’automobile.

Ultima modifica: 12 Gennaio 2023