Pressione gomme auto: come controllarla

3525 0
3525 0

Il controllo della pressione gomme è di fondamentale importanza per la sicurezza durante la guida. Questa verifica andrebbe effettuata ogni quattro settimane e l’obiettivo principale è far sì che il valore della pressione resti sempre entro la misura ottimale. Vediamo in seguito perché è così importante rispettare questo valore e come comportarsi.

Quanto è importante la corretta pressione gomme?

È di fondamentale importanza che la pressione gomme dell’auto rientri sempre nella misura corretta, poiché questo ha un impatto positivo sul consumo e sulla performance della vettura. Una ruota sgonfia può portare, nel tempo, ad un aumento della resistenza del battistrada contro l’asfalto e ciò rende difficili azioni semplici, come frenare o accelerare. Questo può portare ad un incremento del rischio di perdere il controllo della vettura, mentre il battistrada tenderà a consumarsi ai lati.

Una ruota troppo gonfia, invece, provoca una diminuzione dell’aderenza del battistrada sull’asfalto, allungando i tempi di frenata e aumentando le probabilità di sbandare e fare incidenti. In caso di ruote troppo gonfie, il battistrada tende a consumarsi principalmente nella parte centrale.

L’unità di misura che viene utilizzata per la pressione delle gomme è il bar e il valore ideale per gli pneumatici oscilla attorno ai 2.0 e 3.0 bar per le gomme estive, mentre per quelle invernali bisognerebbe aumentare il valore di 0.2 bar, poiché il freddo provoca una diminuzione della pressione.

Mantenere la giusta pressione garantisce una maggiore sicurezza alla guida e consente di aumentare la durata dello pneumatico, il quale si può usurare fino al 20% in più con una pressione sbagliata. Inoltre, il consumo di carburante può aumentare fino al 6%, per riuscire a compensare la diminuzione della tenuta su strada.

La tabella di pressione degli pneumatici è composta da 4 diverse aree, ovvero il modello dell’auto, la tipologia della gomma, la potenza del motore e la pressione corretta in bar. Occorre sottolineare che la potenza del motore e il modello dell’auto influenzano molto il valore della pressione delle gomme, poiché la differenza di peso e di dimensione influisce sulla necessità di gonfiare o meno le gomme.

Come misurare la pressione delle gomme

Per misurare la pressione delle gomme dell’auto viene utilizzato uno strumento, chiamato manometro. Per prima cosa, occorre accertarsi che le ruote siano fredde, poiché, con il calore, l’aria all’interno delle gomme si espande e non permette una corretta misurazione. Successivamente, bisogna controllare la pressione indicata sul manuale dell’auto, per capire quale sia il valore ottimale in base alle caratteristiche della vettura.

Una volta fatto questo, si deve svitare il tappo della valvola, posto sullo pneumatico e inserire il manometro sulla valvola, il quale indicherà la pressione delle gomme. Esistono anche dei manometri digitali, che consentono di poter verificare la pressione semplicemente premendo un pulsante, mentre, con quello tradizionale, bisogna leggere un’asticella graduata.

Ultima modifica: 11 Febbraio 2022