Polizia municipale, come entrare a far parte del corpo di Polizia locale

8200 0
8200 0

Polizia municipale, come entrare? E quali sono le principali funzioni del corpo di Polizia locale? Iniziamo col dire che la polizia municipale svolge le proprie funzioni e compiti sul territorio comunale di un paese o di una città o di più comuni di piccole dimensioni.

Ecco di cosa si occupa: principalmente un agente municipale controlla il traffico e la viabilità, e verifica che le sanzioni amministrative vengano rispettate. È poi affidata alla polizia municipale la sicurezza di una particolare zona trafficata (come ad esempio nei pressi delle scuole), la regolamentazione della viabilità e il controllo delle sanzioni collegate al codice della strada.

Il poliziotto municipale si occupa inoltre di rimuovere quei veicoli che ostacolino il passaggio di pedoni, ciclisti, automobili ed effettua anche controlli sulla segnaletica stradale.

Compete all’agente municipale, poi, anche il controllo di una regolare circolazione stradale, per evitare incidenti e in generale comportamenti messi in atto dagli automobilisti che spesso si configurano come rischiosi per i cittadini (esistono anche progetti di educazione stradale per la sensibilizzazione in materia).

In caso di incidenti stradali, la polizia municipale provvede inoltre a prestare soccorso e presta assistenza agli automobilisti coinvolti nel sinistro, raccogliendo le loro dichiarazioni e provvedendo anche ad agevolare la rimozione dei veicoli incidentati: ciò è necessario per riportare il prima possibile la circolazione interrotta alla normalità ed evitare rallentamenti.

Gli agenti di polizia municipale hanno poi il compito di affiancamento delle altre forze dell’ordine, come la polizia giudiziaria, gli agenti della protezione civile nei casi di eventi come terremoti o disastri naturali, per dare supporto nello svolgimento di azioni di soccorso.

Polizia municipale, come entrare: requisiti

Per diventare poliziotto municipale bisogna superare un concorso pubblico per esami, che viene bandito dal Comune che sta ricercando la figura.

Il bando viene pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, serie IV concorsi e selezioni, e anche online nelle pagine relative ai concorsi e selezioni del singolo comune. È possibile presentare la domanda per diventare agente oppure per diventare comandante, ma i requisiti sono diversi (per il grado di ufficiale è richiesto infatti, in genere, un livello superiore di istruzione). Pertanto è necessario leggere attentamente il bando.

Per diventare agente di polizia municipale i requisiti sono, quasi sempre, i seguenti:

  • avere la cittadinanza italiana; essere nel pieno godimento dei diritti civili e politici;
  • avere una età compresa fra i 18 e i 40 anni;
  • non aver mai riportato condanne penali;
  • essere in possesso di un diploma di istruzione secondaria di secondo grado;
  • avere l’idoneità fisica e il possesso dei requisiti psicologici obbligatori per il porto d’armi;
  • possesso della patente di tipo “B”.

Ultima modifica: 16 Settembre 2019