Come montare le catene da neve

2036 0
2036 0

Con il clima sempre più instabile per via del global warming, non si sa mai se e quando si sarà costretti ad affrontare una nevicata di quelle epiche. Perché, per quanto possa sembrare controintuitivo, riscaldamento globale vuol dire sì che nel lungo periodo aumenta la temperatura media, ma anche che nel breve aumentano i fenomeni estremi, appunto perché aumenta l’energia complessiva del sistema.

Quindi se dovete guidare tutti i giorni per lavoro e vivete in zone in cui può nevicare, è meglio che sappiate come montare le catene da neve, soprattutto perché dovete portarle obbligatoriamente al seguito.

Va detto che in commercio oggi ci sono dei modelli di catene da neve che facilitano il compito all’automobilista, ma mettere su le catene comporta delle operazioni che vanno comunque affrontate e che bisogna conoscere a prescindere dal modello. Vediamone i principali passaggi.

Leggere le istruzioni

Il primo consiglio che possiamo darvi potrà parervi ovvio ma è molto importante leggere bene le istruzioni che trovate sulla confezione delle catene da neve. Questo perché quel particolare modello di catene potrebbe richiedere delle manovre diverse da quelle che vi indichiamo più sotto. Oppure potrebbe trattarsi delle stesse operazioni, ma non potete saperlo se prima non leggete le istruzioni. Le catene di cui spieghiamo il montaggio qui di seguito sono quelle a rombo, ovvero le più comuni in circolazione.

Per ognuna in genere ci vogliono due o tre minuti, ma naturalmente se uno è inesperto potrebbe volerci molto di più.

Applicazione catene da neve

Prima di cominciare, è necessario eseguire le seguenti operazioni: spegnere il motore; fate in modo che la vettura non possa muoversi; abbiate cura di applicare le catene da neve alle ruote motrici.

Se la macchina è una quattro per quattro, le catene vanno messe sull’asse dotato di coppia più elevata (è un’informazione che trovi sul libretto di istruzioni della vettura).

Non c’è bisogno di attrezzi specifici. Ovviamente, però, sarà meglio che munirsi di un paio di guanti da lavoro, perché toccare parti metalliche col freddo non è piacevole e se poi le mani si intorpidiscono non si potrà completare il lavoro.

A questo punto, aprite la scatola o confezione. Se le maglie delle catene da neve si sono aggrovigliate, bisogna sbrogliarle. Sbloccate la chiusura: per solito la si individua subito perché è colorata. Mettete giù per terra la parte arcuata del gancio colorato: questo si riconosce facilmente perché solitamente è ricoperto di gomma: fatelo passare sotto lo pneumatico per poi farlo ricomparire dall’altro lato; adesso avete nelle mani tutte e due le estremità del gancio: sollevatele e unitele sopra lo pneumatico; unite anche i ganci dalla parte anteriore della ruota: usualmente sono di colore uguale, ma differente dal gancio che va sollevato per primo; tendete l’estremità della catena fino a inserirla nel meccanismo il cui scopo è giustappunto fissare la catena sulla ruota; quando avrete verificato che la catena è ben aderente alla gomma, dovrete bloccarla per mezzo dei ganci appositi che servono a collegarla alla porzione di catena che sta sopra il cerchio della ruota. A questo punto, non vi resterà che ripetere queste manovre sull’altra ruota motrice.

Ultima modifica: 3 Gennaio 2019