Mettere il turbo: cosa significa quest’espressione particolare?

10866 0
10866 0

L’espressione mettere il turbo cambia significato a seconda di molti fattori, non ultimo il luogo in cui ci si trova. È chiaro che se lo scenario è quello dell’automobile, e se a dirlo non è chi sta guidando ma un passeggero, il significato del suddetto invito è ben preciso: significa che chi guida deve fare in modo che nel motore dell’auto o del veicolo che sta guidando si inneschi il turbo.

Se, invece, l’auto o il mondo dei veicoli non c’entra nulla, il significato della frase è ben diverso: vuol dire infatti invitare qualcuno a velocizzare un’operazione. Banalmente, potrebbe essere una mamma che invita il proprio figlio a sbrigarsi, perché non c’è più tempo: è ora di correre a scuola.

Mettere il turbo: spiegazione in ambito automotive

In ambito automotive mettere il turbo significa sfruttare tutti i cavalli del motore, raggiungere il top delle prestazioni dell’auto che si sta guidando. Naturalmente, però, affinché ciò avvenga, una premessa è indispensabile: il motore dell’auto deve essere dotato di turbo. Semplificando, infatti, i motori si possono dividere in due categorie (naturalmente stiamo parlando dei motori endotermici, sia benzina, sia Diesel): quelli con e quelli senza turbo. I primi, e cioè quelli con turbo, sono di fatto motori sovralimentati.

Motori con turbo: una questione di aria

Al centro dei motori dotati di turbo c’è il turbocompressore, a cui viene demandato il compito – che poi è alla base dei motori con turbo – di aspirare l’aria (per altro molto densa) necessaria affinché la camera possa espletare la sua funzione.

Detto questo, senza la pretesa di essere stati sufficientemente esaustivi da un punto di vista squisitamente tecnico, c’è un’altra precisazione da fare e riguarda la diffusione dei motori dotati di turbocompressore. Oggi, infatti, quasi tutte le auto in circolazione sono dotate di turbo. Ciò non significa che si debba sempre “mettere il turbo” e nemmeno che si tratta di auto particolarmente dispendiose in termini di prestazioni. Va infatti detto che il turbo si inserisce quando è il driver a volerlo. E una buona occasione per farlo potrebbe essere in situazioni di pericolo, quando un’accelerata particolarmente importante permette di evitare un incidente o una collisione.

Ultima modifica: 11 Ottobre 2019