Le differenze tra auto a GPL e auto a metano

2045 0
2045 0

In un periodo non facilissimo oggi le auto a GPL e metano rappresentano un’alternativa importante: se in molte città si stanno chiudendo i varchi per motivi di carattere ambientale ed evitare l’inquinamento da monossido, piombo e polveri sottili, il GPL (gas di petrolio liquefatti) e il metano possono circolare sempre senza limitazioni. C’è poi da aggiungere il fattore economico. Il GPL oggi non solo inquina molto meno ma costa meno della metà di un’auto a benzina e i veicoli a metano sono ancora più convenienti soprattutto in Italia, dove le risorse di metano sono importanti.

GPL e metano: costi e rese

GPL e metano sono due gas; il GPL molto spesso viene generalizzato come “gas propano liquido”, ma è un errore. L’acronimo sta per gas di petrolio liquefatti e anche se il propano è forse la componente prevalente ci sono anche altre tipologie di gas come il butano, l’etano . Si presenta in forma liquida e incolore e viene inserito nel serbatoio – che in realtà una bombola – con una valvola di sicurezza a pressione. Il sistema di approvvigionamento e di iniezione del metano è del tutto simile.

Il metano costa meno del GPL ma è distribuito con meno efficacia. D’altronde le auto a metano, nonostante siano un cavallo di battaglia del gruppo FIAT, sono meno: si calcola che nel 2020 le auto GPL supereranno i tre milioni di veicoli mentre quelle a metano dovrebbero attestarsi intorno a 1 milione e 200mila mezzi.

Le prestazioni del GPL

Il continuo rincaro dei carburanti ma anche le politiche sempre più restrittive nei confronti dei mezzi inquinanti ha fatto crescere notevolmente il mercato di queste due tipologie di mercato che pure non sono nel cuore degli automobilisti puri che ritengono sia il GPL che il metano un’alternativa povera alla benzina. È un dato di fatto che questi due carburanti abbiano un potere calorico notevolmente inferiore a quelli di benzina e gasolio e che la loro convenienza non sia nel consumo ma solo nel loro costo molto competitivo.

Oggi ci sono moltissime aziende italiane specializzate nella motorizzazione alternativa a GPL e metano e alcuni problemi di combustione che esistevano venti-venticinque anni fa sono stati completamente risolti. Il GPL in particolare oggi offre prestazioni quasi pari a quelle dei motori benzina e se si eccettua la manutenzione dei filtri che è più frequente rispetto alle vetture a metano, l’auto è davvero conveniente oltre che efficiente.

Le auto a metano presentano qualche piccolo problema di usura in più ma mantengono ampiamente i presupposti di economia e affidabilità. Il GPL resta un pochino più prestazionale mentre il metano è più indicato per chi viaggia molto. Senza contare il risparmio anche in termini di bollo auto che in diverse regioni è stato addirittura azzerato.

Ultima modifica: 26 Agosto 2019