Guida a sinistra: come funziona

4367 0
4367 0

Guida a sinistra, è così tanto difficile abituarsi? La si adotta in molti paesi ed è quindi opportuno essere preparati ad affrontarla in caso di necessità. In questa veloce guida troverai consigli ed accorgimenti per essere in grado di guidare a sinistra con eguale efficienza.

La guida a sinistra, ad oggi, è utilizzata dal 34% della popolazione mondiale. Tra gli stati principali in cui si ricorre a questo tipo di guida troviamo l’Australia, la Gran Bretagna, il Giappone, l’India, l’Indonesia, la Nuova Zelanda e diversi stati dell’Africa, tra cui, ad esempio, il Sudafrica. Non è quindi così inusuale ritrovarsi in un Paese in cui si guidi dalla parte opposta rispetto a quella a cui si è abituati. Non è, però, facile potersi subito calare nella nuova realtà. Ecco accorgimenti e consigli per poter effettuare una corretta guida a sinistra senza accusare problemi.

Le differenze

 

Per gli italiani, abituati a guidare a destra, non risulta alquanto facile ritrovarsi, all’improvviso, dal lato opposto della strada e della vettura. Cambiano percezione, prospettiva e, naturalmente, i punti di riferimento principali: il sedile del guidatore, lo specchietto retrovisore, il cambio. Non è così impossibile, però, acquisire familiarità con la nuova situazione. Bastano spirito di adattamento, pianificazione e, ovviamente, un bel po’ di pratica.

A cosa prestare attenzione

 

Bisogna prima di tutto informarsi, nei Paesi che adottano la guida a sinistra, su eventuale documentazione richiesta per guidare, come, per esempio, la patente internazionale, ed informarsi sulle regole del Codice della Strada che vigono nello stato in questione. Ciò impone, ovviamente, di imparare il prima possibile obblighi e divieti, quindi le normative sulla cintura di sicurezza, sui sorpassi, le precedenze nelle rotonde, luci e limiti di velocità. Una volta seduti in auto, andrà presa confidenza con il posto di guida e con i comandi. I pedali (frizione, freno, acceleratore) sono posizionati come nelle vetture con guida a destra.

I primi passi

 

Il principale problema di adattamento riguarda i margini della strada. Infatti, la percezione che si ha dell’ingombro laterale cambia molto, occorre un po’ di tempo affinché ci si abitui, prendendo la distanza giusta tra la fiancata sinistra dell’automobile ed il bordo della strada. Bisogna, inoltre, prestazione attenzione a non andare, durante la marcia, troppo a sinistra, rischiando, così, di andare fuori strada o di urtare vetture parcheggiate. È necessario cercare di tenere, quanto più possibile, il centro della corsia. Quando ci si trova ad un incrocio, o ad una rotonda, bisogna riflettere bene e pensare alla direzione da prendere, poiché si rischia di svoltare contromano. Nelle rotonde, oltretutto, è bene  utilizzare sempre le frecce e ricordarsi che, in questi Paesi, bisogna dare la precedenza a chi vi si immette, da destra. Infine, in uscita da un parcheggio è necessario guardate a destra per vedere se arrivano macchine ed i sorpassi vanno effettuati a destra.

Ultima modifica: 20 Luglio 2017