Gomme nuove o usate: cosa conviene?

4797 0
4797 0

Uno dei problemi principali di ciascun automobilista riguarda la scelta delle gomme da montare sulla propria autovettura. A causa del notevole risparmio si possono scegliere più semplicemente pneumatici usati, anche se non sempre questa soluzione si rivela efficiente ai massimi livelli: i rischi per ciò che concerne la sicurezza non sono certamente trascurabili. E allora, forse, spesso, conviene comprare delle gomme nuove.

Le norme da rispettare

Dal punto di vista legislativo, esistono delle norme ben precise da rispettare che sono valide per tutti i tipi di veicolo:

  • le misure dello pneumatico devono essere necessariamente omologate dal costruttore, inoltre vanno rispettati gli indici di carico e di velocità previsti;
  • gli pneumatici che sono stati montati sullo stesso asse devono essere identici, cioè dello stesso marchio, della stessa misura e dello stesso modello.

Controllo delle gomme

Il grado di usura di ciascun pneumatico può essere valutato attraverso la misura della profondità delle scanalature principali in vari punti, tenendo in considerazione il punto di minore profondità. Esistono su Internet alcuni siti in cui è possibile riscontrare i prezzi delle gomme in questione in corrispondenza del grado di usura massimo consentito (ad esempio 30%, 15% oppure 5%).

Spesso è consigliabile passare la mano sopra la superficie dello pneumatico per constatare l’eventuale presenza di usure anomale: talvolta infatti il fatto di rintracciare un’usura del tutto irregolare indica la mancanza di una adeguata manutenzione. La verifica dei fianchi è importante invece per capire se esistono eventuali deterioramenti, ad esempio screpolature o deformazioni varie: in questo caso è consigliabile lo svolgimento di una ulteriore visita nel momento in cui si effettua la revisione del veicolo.

Come ultima operazione da effettuare, bisogna ricordarsi di controllare la data di produzione dello pneumatico stesso. Anche se all’apparenza una gomma può risultare in buono stato, se questa è stata prodotta da più di cinque anni c’è il rischio che abbia perduto molte delle sue qualità e caratteristiche principali. Al fine di conoscere la data di produzione della medesima basta cercare il cosiddetto codice DOT che è riportato sul fianco dello pneumatico.

Prezzo vantaggioso oppure no?

Al termine della verifica dello stato di uno pneumatico usato, resta da valutare il prezzo di acquisto corrispondente: è vantaggioso oppure no? Un consiglio per evitare di incorrere in truffe o valutazioni semplicistiche è quello di utilizzare il comparatore di prezzi del sito Rezulteo, che individua i prezzi migliori per una particolare localizzazione. In caso di minima differenza, conviene scegliere uno pneumatico nuovo.

Ultima modifica: 10 Maggio 2017