Giubbotto catarifrangente, quando indossarlo

165 0
165 0

Obbligatorio dal 1° aprile del 2004, grazie alla Legge 27 febbraio n. 47. Il giubbotto catarifrangente fa parte integrante dei segnali di sicurezza in dotazione degli automobilisti come ad esempio il triangolo di segnalazione e le doppie frecce. Un oggetto che per Legge deve essere sempre presente all’interno del proprio veicolo, se non si vuole rischiare una sanzione amministrativa e un decurtamento dei punti della patente.

Giubbotto catarifrangente: quale acquistare?

In commercio è possibile trovare diversi modelli (formati e colori) ma con il Decreto del 2023, il Governo dell’epoca stabilì che questi speciali dispositivi di sicurezza per essere in regola devono essere omologati alle norme europee con il marchio “CE” e la sigla “UNI EN 471”. Nessun obbligo per quanto riguarda il modello, infatti, si potrà scegliere tra il classico gilet e le bretelle catarifrangenti. E si potrà scegliere di colore arancione, rosso o giallo. Attenzione però alle truffe. La sola presenza della sigla “CE” potrebbe indicare che quel determinato giubbotto non sia omologato a norma europea, infatti, quella sigla significa “China Export”. Quindi massima attenzione quando si decide di acquistare un nuovo giubbotto catarifrangente.

Chi deve indossarlo?

In merito a chi deve indossare il sistema di sicurezza, l’Articolo 162 (comma 1) del Codice della Strada, indica l’obbligo di indossare il giubbotto catarifrangente a tutti i conducenti di veicoli, fatta eccezione per: i velocipedi, i ciclomotori a due ruote e i motocicli.

Giubbotto catarifrangente: chi deve indossarlo?

Il giubbotto catarifrangente (e le bretelle) dovrà essere indossato sia dal conducente sia dal passeggero, quando si scende dal veicolo. E in determinate situazioni:

  • Fuori dai centri abitati
  • Fermi sulla carreggiata di notte
  • In tutte quelle situazioni in cui il veicolo non sia sufficientemente visibile per gli altri veicoli, causa mancanza di altri segnali di emergenza e le luci posteriori

L’obbligo di indossarlo è esteso anche durante il giorno e quando si va a sistemare il triangolo di segnalazione di pericolo. Obbligo valido per tutti.

Giubbotto catarifrangente: quali sanzioni per il suo mancato utilizzo?

In caso di mancato utilizzo, il Codice della Strada prevede una sanzione amministrativa di un minimo di 41,00 euro fino a un massimo di 169,00 e per il conducente anche la decurtazione di due punti dalla patente. Mentre per il passeggero è prevista solo la sanzione amministrativa. Inoltre, durante un controllo non è obbligatorio esibirlo agli agenti ma è obbligatorio indossarlo nei casi specifici previsti dal Codice della Strada.

Ultima modifica: 12 Dicembre 2022