Ghiaccio sul parabrezza: come rimuoverlo correttamente

865 0
865 0

La formazione del ghiaccio sul parabrezza durante il periodo invernale è un inconveniente con il quale ogni automobilista è chiamato a fare i conti. Tuttavia, esistono diversi modi per togliere il ghiaccio sul parabrezza. Vediamo quali sono i metodi consigliati per rimuovere il ghiaccio correttamente e come prevenire la sua formazione.

Strategie per prevenire o risolvere la formazione di ghiaccio sul parabrezza

Il clima rigido, l’abbassamento delle temperature, la presenza di ghiaccio o neve sulle strade costringono i guidatori ad adottare misure preventive per utilizzare la propria vettura senza incappare in spiacevoli inconvenienti dovuti al clima rigido. Basti pensare all’utilizzo di gomme invernali o, addirittura, di catene che consentono di guidare la propria vettura anche in presenza di ghiaccio o di neve sull’asfalto.

Per quanto riguarda la formazione di ghiaccio sul parabrezza, esistono diversi metodi per eliminarlo; tuttavia, alcuni di essi potrebbero causare danni. Quando la prevenzione non è possibile, è quanto mai importante occuparsi dello sbrinamento del parabrezza con la dovuta cautela e attenzione.

Una prima strategia per evitare la formazione di ghiaccio sul parabrezza è preparare una soluzione composta da acqua e aceto in egual misura da applicare sul parabrezza della propria auto quando si prevede di lasciarla esposta al freddo per diverse ore. Invece, un metodo alternativo riguarda l’applicazione di un apposito telo che sia in grado di ricoprire l’intero parabrezza. Se non si possiede tale oggetto, è possibile sostituirlo con del cartone. Entrambi i metodi sono altamente consigliati per prevenire la formazione di ghiaccio sul parabrezza.

Come eliminare il ghiaccio sul parabrezza senza danneggiarlo

Se non si è nelle condizioni di prevenire la formazione di ghiaccio sul parabrezza, il primo accorgimento è azionare il riscaldamento della vettura. In alcuni casi, quando la lastra formatasi è particolarmente sottile, questa manovra potrebbe essere sufficiente per lo scioglimento del ghiaccio.

Se così non fosse, è consigliabile proseguire con soluzioni alternative. Per far sì che il ghiaccio sul parabrezza si sciolga nel più breve tempo possibile, si può versare dell’acqua tiepida sul parabrezza avendo, però, cura di azionare immediatamente i tergicristalli per evitare la formazione di ulteriore ghiaccio. Tuttavia, è fondamentale che l’acqua in questione non sia eccessivamente calda poiché, in quel caso, si causerebbe uno sbalzo termico tale da causare la formazione di crepe sul parabrezza della propria vettura.

In alternativa, è possibile utilizzare l’apposito raschietto per eliminare manualmente il ghiaccio sul parabrezza. Tale soluzione è particolarmente consigliata quando lo strato che si è formato è eccessivamente spesso. Oppure, è possibile utilizzare una soluzione salina composta da acqua e cloruro di sodio. Anche in questo caso, però, se si eccede con l’utilizzo di sale, si può danneggiare il parabrezza.

Ultima modifica: 1 gennaio 2022