Fendinebbia: cosa sono e come usarli

524 0
524 0

Le auto sono tutte dotate di impianti specifici, tra cui diverse tipologie di luci e fari. Il corretto utilizzo di tutte le luci è fondamentale, per la propria sicurezza e per non compromettere la visibilità alla guida altrui. Tra i fari auto, esistono anche i fendinebbia, o retronebbia, molto utili in casi di meteo estremo. Vediamo nel dettaglio, cosa sono i fari fendinebbia e come utilizzarli per sfruttare al meglio la loro potenza.

Fari fendinebbia: cosa sono

I fendinebbia sono una tipologia di luci auto poco conosciuta, ma indispensabile. Grazie ai fari fendinebbia è infatti possibile rendere più visibile la strada, in situazioni metereologiche avverse. Queste luci si attivano dai comandi presenti di fianco o sul volante, a seconda del modello auto in possesso.

I fendinebbia possono essere sia anteriori, sia posteriori. La funzione principale di queste luci è quella di aumentare la visibilità, quando non si vede oltre i cinquanta metri di strada davanti a sé. Le condizioni in cui la visibilità può essere compromessa, sono:

  • nebbia;
  • polvere;
  • pioggia intensa;
  • neve e foschia;
  • nubi, soprattutto ad alta quota;
  • sabbia o detriti polverosi sulla strada.

Questa funzione è svolta anche dagli anabbaglianti, a cui i fendinebbia corrono in supporto, in casi di illuminazione della strada insufficiente. I fari fendinebbia hanno infatti un fascio di luce molto potente. La loro caratteristica è quella di riuscire a oltrepassare il buio causati da nebbia, polveri e pioggia. Gli omonimi fari posti sul retro dell’auto sono chiamati anche retronebbia.

Quando utilizzare i fendinebbia

Il corretto utilizzo dei fendinebbia è normato dal Codice della Strada. Secondo la legge, i fendinebbia possono essere utilizzati anche durante il giorno, nel caso in cui gli altri fari auto non siano sufficienti all’illuminazione della tratta stradale.

Di notte, i fendinebbia possono essere utilizzati insieme agli anabbaglianti per aumentare l’ampiezza di visuale sulla strada. I fendinebbia, in generale, possono essere usati quando non si riesce a vedere oltre i cinquanta metri. Nelle strade è possibile orientarsi guardando i delineatori lungo la carreggiata, posizionati ad una distanza di esattamente cinquanta metri.

L’utilizzo dei fendinebbia è fondamentale, in quanto offre sicurezza maggiore nel caso in cui non si riesca a vedere la strada. La conoscenza del loro utilizzo e della loro importanza, può infatti salvare in casi di condizioni meteo sfavorevoli.

Chi viola le regole di utilizzo dei fendinebbia, o non disponga di fari correttamente funzionanti, può essere sanzionato. In questo caso è previsto il pagamento di una multa.

Ultima modifica: 1 Novembre 2022