Eurotax: tutto quello che devi sapere

4394 0
4394 0

Acquistare un’auto di seconda mano è un’ottima soluzione ad esempio per i neopatentati oppure per chi desidera cambiare l’auto ma non vuole spendere troppo per un nuovo modello. Però è una procedura che può nascondere alcune insidie, in particolare quando si tratta di una compravendita tra privati. Quanto vale realmente il modello da voi scelto? Ebbene, si tratta di una domanda legittima che potrete soddisfare consultando l’Eurotax. Ma di che cosa si tratta? Dove possiamo consultarlo e poi: quanto è affidabile? Andiamo a scoprirlo.

Che cosa è l’Eurotax?

Iniziamo con il dire che si tratta di una speciale guida utilizzata da tutti gli operatori del settore automobilistico, utile per conoscere il reale valore di mercato di tutte le autovetture usate. E poiché la maggior parte delle compravendite avviene tra privati, conoscere questo particolare listino vi aiuterà molto nella scelta del modello da comprare. Utile anche in caso dobbiate ricevere un risarcimento assicurativo e raffrontare con la quotazione ufficiale.

Inoltre, l’Eurotax esamina le quotazioni di altre categorie, oltre a quelle delle automobili come ad esempio i ciclomotori, gli scooter, i motocicli ed etc. Più precisamente, si tratta di un marchio ideato da un operatore specializzato nelle stime automobilistiche presenti in diverse Nazioni europee come: l’Austria, il Belgio, la Repubblica Ceca, la Finlandia, la Francia, l’Italia, la Germania, l’Ungheria, i Paesi Bassi, la Polonia, il Portogallo, la Slovacchia, la Slovenia, la Spagna, la Svezia, la Svizzera e il Regno Unito. Un gruppo internazionale che fornisce i propri servizi in fatto di valutazione auto a case automobilistiche, concessionari di automobili, officine, riparatori e agenzie di assicurazioni.

Il funzionamento delle valutazioni

Giallo e blue: sono questi i colori che contraddistinguono i due listini delle quotazioni Eurotax. Uno dedicato ai professionisti dell’auto e l’altro rivolto ai privati.

  • Listino Eurotax Blu: Questo listino è dedicato esclusivamente ai commercianti (esempio i concessionari e i rivenditori) e riporta i prezzi di acquisto. Diciamo una stima del prezzo che il compratore dovrà pagare per il ritiro della sua automobile di seconda mano.
  • Listino Eurotax Giallo: Mentre questo secondo listino è destinato ai privati. Le stime di valore riportate possono essere utilizzate come punto di riferimento durante eventuali compravendite di veicoli usate tra privati. Semplicemente si tratta del prezzo massimo di vendita del proprio modello di autovettura.

Ricordiamo che ogni valutazione calcola anche il margine di profitto del concessionario di automobili.

Il listino e i suoi parametri di valutazione

I fattori di calcolo del valore Eurotax si possono riassumere in quattro punti principali: Chilometraggio, Immatricolazione, Modello e Marca. Oltre ad altri fattori secondari che però non sono meno importanti per una attenta valutazione del valore di mercato.

  • Chilometraggio: Si basa sulla percorrenza annuale massima prevista su determinati chilometri e secondo il modello, possono variare (10mila, 15mila o 20mila chilometri). L’eccesso di chilometri oltre la soglia limite contribuisce alla svalutazione del veicolo anche del 50% rispetto al valore fissato. Mentre il chilometraggio è sotto la media stabilita, il veicolo può essere rivalutato del 30%.
  • Immatricolazione: Anche la prima immatricolazione è un fattore decisivo per la valutazione del veicolo ma l’Eurotax non si basa più sull’anno solare bensì a semestri e in determinati casi anche a quadrimestri. In parole povere, un veicolo immatricolato nel mese di febbraio del 2020, avrà un valore minore rispetto a uno stesso modello ma immatricolato nel mese di novembre dello stesso anno.
  • Modello: Prendiamo adesso il parametro riguardante il modello. In questo caso si calcola la perdita di valore nel corso dell’anno, infatti, alcuni modelli di automobili, ‘invecchiano’ prima di altri perdendo così valore di mercato.
  • Marca: Arriviamo adesso al parametro della marca del veicolo. In particolare la sua affidabilità. Sul mercato, infatti, troviamo diversi modelli ideati da determinate case automobilistiche che sono più affidabili e resistenti in fatto di carrozzeria e anche più durature, rispetto a quelle prodotte da altri marchi. Tutti questi parametri determinano il listino dell’usato.

Oltre a questi fattori, dobbiamo anche considerare quelli ‘secondari’ come ad esempio l’usura, l’area geografica e ovviamente il mercato.

  • L’usura estetica e meccanica possono influire sulla valutazione, e l’unico modo per valutare è quello di verificare di persona l’automobile.
  • Anche la zona geografica è importante, anche se è un parametro meno intuitivo ma che si può facilmente ricavare in base alle varie zone climatiche. Non dimentichiamo che anche il clima, influisce sull’usura dell’automobile.
  • Il mercato è molto variabile e in determinati momenti è possibile riuscire a vendere o acquistare a prezzi vantaggiosi.

Eurotax

Voglio consultare l’Eurotax ma posso farlo?

Bella domanda. Un normale cittadino può consultare questa speciale guida? E come? Abbiamo due soluzioni ed entrambe a pagamento. La prima consiste nell’acquistare una rivista del settore mentre la seconda sarebbe di affidarci a siti online dedicati a questa procedura e richiedere una valutazione singola dell’usato. Se si è indecisi tra più modelli, è meglio preferire la rivista.

Quando è utile consultare il libretto Eurotax?

Adesso che abbiamo visto di cosa si tratta, andiamo a esaminare quando è utile la consultazione del libretto. Dicevamo che l’Eurotax calcola un valore indicativo del veicolo che di solito rappresenta la base per impostare una trattativa per la nostra compravendita. Quindi è meglio andare a controllare il prezzo e i vari fattori che l’hanno determinato (esempio optional, usura, carrozzeria, motore, freni e regolarità delle manutenzioni etc.). Perché gli acquisti a scatola chiusa sono sempre da sconsigliare. I valori basati su Eurotax servono a tutelare entrambe le parti (venditore e acquirente) ma sono solo sulla carta, quindi è sempre utile visionare e possibilmente testare l’automobile da acquistare.

In conclusione, possiamo affermare che la consultazione del libretto è utile e al tempo stesso più affidabile su modelli a basso chilometraggio con la carrozzeria e gli interni in buono stato, motore ancora grintoso e revisioni effettuate regolarmente. Tutte queste condizioni daranno una maggiore affidabilità, altrimenti il valore riportato da Eurotax potrebbe risultare ‘distorto’. Inoltre, nella valutazione del prezzo sono considerati solo determinati parametri, quindi non è da considerarsi la ‘Bibbia’ dell’usato ma semplicemente una raccolta di ‘consigli’ guida per orientarsi nella giungla del mercato automobilistico di seconda mano.

Ultima modifica: 23 Ottobre 2020