Differenza tra catena e cinghia di distribuzione

84976 0
84976 0

Agli addetti ai lavori può sembrare inopportuno, ma per i più distinguere tra catena e cinghia di distribuzione non è affatto semplice. Aggiungiamoci pure che avere a che fare con queste componenti capita raramente quindi la conoscenza o meno dei due sistemi può risultare ininfluente oppure davvero importante. Attenzione però perché a volte, anche in fase di acquisto di un’autovettura, comprendere tale differenza può essere un buon discriminante tra un veicolo piuttosto che un altro. Basterebbe in realtà semplicemente farne una questione di costi e capire quanto invece può interessarci tale argomento. Si può persino riflettere sulla durata delle due componenti e sulla relativa usura ed essere sempre più consci che delle differenze ci sono e sono abbastanza evidenti. In realtà di catena e di cinghia facciamo linguisticamente parlando un uso improprio tanto che siamo portati per consuetudine a considerarle la stessa identica cosa, quando invece non è propriamente così.

Quali differenze?

 

Accertato che le differenze ci sono, è opportuno conoscerle prima di ritrovarci nostro malgrado ad avere a che fare con queste componenti quando siamo già in mano ad un meccanico oppure con l’auto completamente in panne.

Opinione diffusa è che la differenza più marcata sia quella relativa alla manutenzione. Sembrerebbe infatti che la catena di distribuzione prevede controlli a lunga scadenza, con una vita del motore media di conseguenza anch’essa più lunga.

Diverso è invece il discorso per la cinghia che necessiterebbe di manutenzione periodica costante e oltre un certo chilometraggio è comunque necessaria la sostituzione.

Notevole anche la differenza per quanto riguarda i prezzi qualora fosse necessario sostituire una delle due.

Per la catena di distribuzione la cui durata va oltre quella della cinghia, in caso di sostituzione i prezzi sono molto alti; per la cinghia invece abbastanza abbordabili.

Le differenze però non finiscono qui ed anzi si fanno ancora più marcate da un punto di vista tecnico.

La catena infatti garantisce un maggiore controllo dell’albero, produce meno dilatazioni termiche e maggiore resistenza ai giri del motore. Queste caratteristiche fanno sì che la catena di distribuzione sia utilizzata maggiormente nella categorie delle auto sportive.

Nonostante questi indubbi vantaggi la catena risulta molto più rumorosa della cinghia.

In generale possiamo inoltre dire che la catena è una soluzione a lunga durata che determina spesso il problema della rumorosità; la cinghia invece è una soluzione a breve durata sicuramente più vantaggiosa in quanto realizzata in gomma e come tale più silenziosa.

 

Ultima modifica: 17 Marzo 2017