Differenza anabbaglianti e abbaglianti

97128 0
97128 0

Gli abbaglianti e gli anabbaglianti sono importanti dispositivi di segnalazione visiva e di illuminazione dei veicoli, detti anche fari o luci dell’auto

Il Codice della Strada regolamenta tutto ciò che li riguarda. In primis però bisogna distinguere gli abbaglianti dagli anabbaglianti in quanto, dalle loro caratteristiche, deriva tutta la normativa.

Gli anabbaglianti

Gli anabbaglianti devono essere utilizzati in caso di emergenza o scarsa visibilità. La loro capacità è quella di rendere il proprio veicolo visibile a quelli altrui. Sono infatti indispensabili quando bisogna giungere in ospedale, quanto prima possibile.

Altri casi in cui debbono essere accesi gli anabbaglianti sono di notte o quando c’è la nebbia, o qualsiasi altra circostanza climatica che complica la visibilità. Inoltre sono obbligatori quando si percorre una galleria. Se all’interno di questa vi è un sistema di illuminazione, vanno comunque accesi.

Altri due casi in cui debbono assolutamente essere accesi sono quando si percorre un’autostrada oppure una strada extraurbana.

La differenza sostanziale che c’è tra abbaglianti ed anabbaglianti sta nel fatto che i primi non possono essere mai accesi in presenza di altre vetture. In genere sono obbligatori se in autostrada non vi è illuminazione e ci sono condizioni di scarsa visibilità. Anche in questo caso dunque rientrano fattori climatici quali la nebbia.

Tuttavia se accesi in presenza di vetture si commette un errore davvero grave. Per loro natura, infatti, possono compromettere la sicurezza degli automobilisti. Infatti la luce di questi dispositivi di segnalazione visiva, sa essere molto accecante, rendendo estremamente insicura la guida della propria automobile.

Inoltre c’è da precisare che anche nel caso degli anabbaglianti la loro accensione è prevista dalla mezz’ora successiva al tramonto a quella che precede l’avvento dell’alba. Abbaglianti e anabbaglianti possono essere sostituiti dai proiettori fendinebbia anteriori. Questo però può accadere solo di giorno, dunque non nel lasso temporale descritto in precedenza, e se c’è presenza di nebbia, foschia, fumo, nevicata ma anche pioggia intensa.

Ogni qual volta si utilizzano gli abbaglianti, bisogna fare attenzione che in lontananza non sbuchi un’altra vettura. Prima di incrociarla infatti, è responsabilità propria, passare subito agli anabbaglianti. Con questi inoltre è possibile segnalare la volontà di effettuare un sorpasso. Infatti basta lampeggiare rapidamente per comunicare ciò all’auto posta dinnanzi alla propria.

Tuttavia bisogna stare attenti a non lasciarli accesi, una volta fatto ciò. Il Codice Stradale infatti vieta l’accensione degli abbaglianti, quando una vettura è in prossimità della nostra.

La normativa inoltre consente tale lampeggiamento se si vuole segnalare una qualsiasi situazione di pericolo.

Ultima modifica: 31 Marzo 2017