Cosa bisogna sapere sul sensore dell’albero motore

4340 0
4340 0

La principale funzione del sensore dell’albero motore è quella di fornire informazioni alla centralina sotto forma di segnale elettrico. Nello specifico, questo sensore monitora la velocità e la posizione dell’albero motore del veicolo. Vediamo nel dettaglio come funziona e a quali guasti potrebbe essere soggetto.

Il funzionamento del sensore

A differenza di quanto si possa pensare, esistono due tipologie differenti di sensori dell’albero motore: quelli induttivi e gli Hall. Generalmente, il sensore dell’albero motore viene installato su una corona dentata poiché la sua rotazione provoca dei mutamenti del campo magnetico che a loro volta generano segnali di tensione diversi trasmessi, poi, alla centralina del motore.

Infatti, le informazioni riguardanti la velocità e la posizione dell’albero motore, fondamentali per l’iniezione e la regolazione dell’accensione, si ottengono grazie a questi segnali. Dato che tale sensore serve per contare i giri del motore e la posizione dell’albero, nel caso in cui il suo funzionamento venga compromesso, il veicolo potrebbe anche non partire oppure potrebbe fermarsi durante la sua corsa. Dunque, compresa la complessità del suo funzionamento, risulta chiara la necessità di prestare la massima attenzione e precisione alla sua attività.

Guasto del sensore dell’albero motore: sintomi e cause

Essendo i sensori dell’albero motore particolarmente sensibili e delicati, è possibile che, se non vengono adeguatamente protetti, subiscano dei danni. Inoltre, se tale sistema non riceve i dati riguardanti il motore in maniera estremamente precisa, l’accensione e il funzionamento del motore potrebbero essere compromessi.

Tra i sintomi più comuni che possono segnalare un malfunzionamento del sensore, troviamo i seguenti fattori:

  • il motore non riesce ad accendersi;
  • il motore si arresta improvvisamente;
  • problemi con l’avviamento;
  • codice di guasto;

Le cause di tale malfunzionamento sono varie, essendo tale sistema particolarmente esposto. Di seguito i più comuni guasti:

  • cortocircuito;
  • interruzioni del cavo;
  • danni alla ruota del trasduttore;
  • asportazione metallica che causa imbrattamenti.

Al fine di procedere con la diagnostica del problema, è necessario conoscere la tipologia del sensore guasto. Dopodiché, per evitare di ritrovarsi con un’automobile in panne, è consigliabile seguire i seguenti passaggi:

  • controllare la memoria dei guasti;
  • verificare il corretto stato dei cavi;
  • accertarsi che non siano presenti imbrattamenti.

Infine, è bene sapere che sostituire il sensore dell’albero motore è un’operazione particolarmente delicata per la quale è necessario possedere capacità e conoscenze avanzate. Per tale ragione, è consigliabile affidarsi ad esperti del settore in grado di procedere con la sostituzione del pezzo in perfetta sicurezza.

Ultima modifica: 11 Gennaio 2022