Coppa dell’olio: definizione, funzionamento e manutenzione

58655 0
58655 0

Una macchia minacciosa sul suolo ci indica che la coppa dell’olio perde il suo liquido e forse è necessario fare della manutenzione o ripararla.

La coppa dell’olio è uno dei componenti dell’auto, in particolare è parte integrante dell’apparato di lubrificazione del motore. Questo, infatti, ha bisogno di garantire la fluidità dei meccanismi impegnati in continui attriti, come l’albero motore, gli assi, lo sterzo, e così via: senza olio, si sa, il motore può fondere.

La forma della coppa dell’olio è simile ad una piccola bacinella – spesso paragonata ad una pentola – e il materiale di cui è composta è particolarmente duro e resistente, di solito acciaio.

La sua posizione è nel basamento del motore, sotto la scocca dell’auto, e per questo è importante che si presti attenzione nel percorrere strade dissestate in cui proprio la coppa è quella che più rischia il danneggiamento: un urto poderoso può staccarla dal suo alloggio, ancor peggio, forarla.

La funzione della coppa è quella di drenare tutto l’olio che viene messo in circolo nel motore, quindi “accantonare” quello residuale da eliminare in occasione del famoso “cambio dell’olio”.

Questa procedura manutentiva, che deve essere effettuata almeno due volte l’anno o in corrispondenza di un certo numero di chilometri percorsi dalla propria auto, prevede lo svuotamento dell’olio attraverso un’apertura con tappo presente nella coppa: il liquido fuoriesce e viene raccolto in una bacinella e, successivamente, smaltito come olio esausto.

La manutenzione della coppa dell’olio inizia molto prima, ossia già dal controllo periodico della quantità di olio presente nel motore: il contenuto è visibile svitando il tappo posto sul vano motore sotto il cofano e controllando un’asticella ad esso collegata con graduazione posta al suo estremo. Tale asticella è fornita di intaccature graduate che indicano il livello di “pescaggio” dell’olio presente, ossia se esso raggiunge la quantità sufficiente o è sotto di essa.

Nel caso di liquido insufficiente è necessario fare un rimbocco di una quantità approssimativa di 1 litro di olio specifico per il modello di auto. Nel caso, invece, che risulti molto scuro e fluido, poco o per niente oleoso, allora è arrivato il momento di sostituirlo totalmente.

Se anche dopo il rimbocco l’olio scende nuovamente dai livelli di sufficienza, allora c’è una perdita: può dipendere da guarnizioni invecchiate o da altri componenti non ben funzionanti oppure da una rottura della coppa e questo implica un immediato intervento da parte di un’officina specializzata in grado di effettuare la sostituzione.

Il costo di una coppa dell’olio si aggira sui 50/80 euro, ma il prezzo può aumentare a seconda del modello e del marchio di auto, così come il costo della manodopera può variare a seconda dell’officina.

Ultima modifica: 19 Ottobre 2017