Come scegliere l’auto familiare giusta

644 0
644 0

Ora basta: la prossima auto familiare che comprerò dovrà essere grande! Una esclamazione che prima o poi scappa a molti automobilisti, soprattutto quando gli anni passano e la famiglia comincia ad allargarsi. Non a caso si usa parlare per l’appunto di “auto familiare”, versione italiana delle “station wagon” d’oltremanica. Ma i centimetri cubici nell’abitacolo non sono l’unico parametro da tenere in considerazione quando valutiamo l’acquisto di un veicolo del genere. Di seguito alcuni suggerimenti su come scegliere l’auto familiare giusta.

Caratteristiche

I produttori mondiali sono sempre più attenti a mettere sul mercato modelli con le soluzioni più apprezzate da nuclei familiari large o extralarge. Lo spazio interno, il portabagagli, certo, ma anche i dispositivi tecnologici, le dotazioni smart, la silenziosità, sono alcune delle caratteristiche che una buona auto familiare deve avere per conquistare cuori e fette di mercato.

Chiaramente bisogna avere sempre un occhio al comfort e uno (uno e mezzo?) ai conti. Avere una famiglia numerosa significa anche questo, e dunque tra le opzioni da valutare va messa sicuramente anche la vantaggiosità dell’offerta. In giro tra i rivenditori ci sono affari da cogliere, a chilometro zero o simili.

Altri fattori da valutare prima di scegliere l’auto familiare

Prima di buttarsi su un veicolo è consigliabile mettere a fuoco con chiarezza le proprie esigenze e di conseguenza individuare il modello più indicato. Ovviamente avere un bagagliaio capiente è requisito imprescindibile per una macchina destinata a trasportare padre, madre e una cucciolata di piccoli.

Il passeggino, la carrozzina, più le normali valigie e quant’altro può servire a una famiglia che si sposta di casa, devono trovare la necessaria accoglienza. Ma anche quando i figli crescono, le esigenze possono restare grandi. Se ad esempio fanno sport: avete mai provato a trasportare una bici in auto? Se non avete il portabici esterno o sul tetto, introdurre una bicicletta nell’abitacolo è tutt’altro che semplice.

Ma le dimensioni non sono l’unica variabile da considerare. A cosa serve, infatti, un’automobile gigantesca se dobbiamo muoverci in città? La spaziosità deve conciliarsi con la guidabilità e, soprattutto, con la possibilità di trovare un parcheggio senza dover fare chilometri.

Occorre pertanto puntare su un modello che non abbia misure da transatlantico, e che sia magari dotato di sistemi di assistenza al parcheggio così da agevolarci il compito. Non abbiamo chiaramente dimenticato un altro parametro di assoluta importanza: la sicurezza.

Prima di scegliere un’auto familiare accertatevi che si tratti di un modello con elevato standard di sicurezza secondo i test più avanzati. Da considerare infine la presenza di dotazioni almeno sufficienti di dispositivi tecnologici. Nei lunghi viaggi può diventare fondamentale avere qualche dispositivo di infotainment per distrarre i piccoli passeggeri che portiamo con noi.

Ultima modifica: 13 giugno 2022