Come e dove verificare la classe ambientale del tuo veicolo

11223 0
11223 0

Conoscere e effettuare la verifica della classe ambientale del proprio veicolo è fondamentale per poter percorrere strade soggette a limitazioni di traffico e sapere se è possibile poter circolare nelle giornate a traffico limitato.

Conoscere la classe ambientale del proprio veicolo è importante ai fini di quello che può essere l’accesso in zone dove il traffico è limitato a determinate categorie di mezzi. Le classi ambientali sono uniche a livello europeo e sono stabilite secondo criteri legislativi di appartenenza ben precisi.

Cosa sono le classi ambientali

 

In buona sostanza la classe ambientale di un veicolo sta a rappresentare il livello di emissioni dei gas di scarico in conformità ad una legge ben precisa. Sono caratterizzati dalla sigla EURO, seguita da un numero identificativo, secondo il seguente elenco:

  • Pre – EURO: veicoli le cui emissioni di scarico non corrispondono a nessun criterio di catalizzazione, sono presi in considerazione tutti i veicoli immatricolati dal 1978 in avanti;
  • EURO 1: veicoli rispondenti alla normativa 91 / 441 che obbliga tutti i costruttori a dotare tutti i mezzi immatricolati dal 01 gennaio 1993 di iniezione elettronica e marmitta catalitica;
  • EURO 2: la normativa è la 94 / 12 che inasprisce i criteri di catalizzazione per tutti i veicoli immatricolati dal 01 gennaio 1996;
  • EURO 3: in questo caso la normativa di riferimento è la 98 / 69 e obbliga l’installazione di un dispositivo, chiamato Eobd, che riduce le emissioni inquinanti, per i veicoli immatricolati a partire dal 01 gennaio 2001. In questo caso può verificarsi l’ipotesi di un veicolo immatricolato nel 2001 ma costruito nel 2000 che non corrisponde ai criteri della classe ambientale;
  • EURO 4: la direttiva europea di riferimento è la 98 / 69 B e innalza ancora di più il livello di riduzione delle emissioni inquinanti per i veicoli immatricolati a partire dal 01 gennaio 2006;
  • EURO 5: ha validità dal 2009 e prevede livelli inquinanti ulteriormente ridotti per veicoli immatricolati a partire da questa data;
  • EURO 6: la data di validità è settembre 2014 e prevede un abbassamento ulteriore dei livelli inquinanti per le vetture di nuova immatricolazione. Fanno parte di questa categoria anche i veicoli elettrici o ibridi carburante tradizionale / elettrico.

Dove verificare

 

Per effettuare la verifica della classe ambientale del proprio veicolo basta controllare la carta di circolazione, nel riquadro 2 alla voce V.9, in base alla normativa riportata si ha la corrispondenza alla classe ambientale.

Tuttavia esistono due ulteriori canali tramite i quali verificare l’appartenenza alla classe. Essi sono il portale dell’automobilista all’indirizzo internet www.ilportaledellautomobilista.it e il sito ufficiale Aci www.aci.it, che in pochi semplici passaggi forniranno tutte le informazioni necessarie a rintracciare la propria classe di appartenenza partendo dalla targa del veicolo, un dato fondamentale per la verifica della classe ambientale.

Ultima modifica: 23 Gennaio 2018